Scommesse Mondiali Volley | Quote Pallavolo

MONDIALI di volley: info quote e scommesse

Mondiali di Volley

Il Campionato del mondo maschile di Volley FIVB (da non confondere con la Coppa del Mondo di pallavolo maschile) è una competizione internazionale di pallavolo in cui si sfidano le nazionali maggiori maschili affiliate alla Fédération Internationale de Volleyball (FIVB), l'organizzazione che governa lo sport della pallavolo.

In passato l'intervallo che separava un'edizione dall'altra è stato suscettibile di variazioni ma dal 1962 la manifestazione si tiene una volta ogni quattro anni. La nazionale attualmente campione in carica è la Polonia che ha vinto il secondo titolo della sua storia nella passata edizione (2014) disputata in casa.

L'attuale formato della competizione prevede una fase di qualificazione che si svolge nei tre anni precedenti al torneo per determinare quali team si qualificheranno alla fase finale della competizione, chiamata World Championship Finals. 24 squadre, inclusa la (o le) nazione ospitante automaticamente qualificata, si sfidano in un torneo che ha una durata di circa un mese.

 

La storia dei Mondiali di Volley

La storia del Campionato mondiale di Volley inizia con l'inquadramento del volleyball come uno sport professionistico di alto livello. Una delle prime azioni intraprese dalla FIVB dopo la sua fondazione nel 1947 fu l'istituzione di una competizione internazionale che coinvolgesse squadre provenienti da diversi continenti. Nel 1949 ebbe luogo la prima edizione che si tenne a Praga, in Cecoslovacchia. All'epoca il torneo era ancora riservato alle selezioni europee.

Tre anni più tardi l'evento fu esteso alle nazioni provenienti dall'Asia e prese ad essere organizzato ogni quattro anni. Dall'edizione successiva furono coinvolte anche le nazionali provenienti da Nord, Centro e Sud America. Da quando nel 1964 il volley fu incluso nel programma Olimpico, la cadenza con cui si svolgeva la manifestazione divenne biennale, in modo tale che il campionato del mondo si alternasse con i giochi olimpici. Dal 1970 vi presero parte anche le nazionali africane e fu così raggiunto l'obiettivo originario di avere membri provenienti da tutti e cinque i continenti.

Il numero di squadre coinvolte nei vari tornei mondiali organizzati fino ad oggi è cambiato significativamente nel corso degli anni. Con la crescente popolarità della pallavolo si è arrivati fino a 20 squadre a cavallo tra gli Anni '70 e la metà Anni '80. Negli Anni '90 c'è stata una riduzione a 16 squadre, passate a 24 dopo il 2002. Oggi il campionato del mondo di volley è l'evento più inclusivo di tutti quelli organizzati dalla FIVB e il più importante insieme alle Olimpiadi.

Fino al 1974 la nazione ospitante del torneo organizzava sia il mondiale maschile, sia quello femminile, ad eccezione dell'edizione '66-'67, che ebbero luogo in nazioni e anni diversi. Dal 1978, questa modalità è stata rispettata soltanto occasionalmente.

 

Mondiali di Volley maschili: record e curiosità

Scorrendo l’albo doro di questo torneo balza immediatamente all’occhio l’egemonia delle selezioni europee che hanno vinto ben 14 edizioni sulle 18 disputate. Addentrandosi nello specifico, le 18 edizioni Campionati del mondo maschili di Volley disputate fino a oggi sono state vinte da 7 diverse Nazioni: la Russia (ai tempi in cui era ancora Unione Sovietica) ha vinto sei titoli ed è l'unica squadra ad aver partecipato a tutte le edizioni del torneo.

Le altre nazioni ad aver vinto sono Brasile e Italia, con 3 titoli a testa (3 di fila per gli azzurri), Repubblica Ceca (Cecoslovacchia) e Polonia con 2 titoli, e infine Germania (Germania Est) e Stati Uniti con un titolo a testa. L’Italia ha avuto per due volte un suo giocatore come MVP del torneo (per due edizioni di fila): nel 1990 il premio come miglior atleta è andato ad Andrea Lucchetta, mentre nel 1994 il riconoscimento è stato assegnato a Lorenzo Bernardi. Nell’ultima edizione, giocata in Polonia nel 2014, l’MVP è stato l’opposto della nazionale di casa Mariusz Wlazły.

 

Chi vincerà il campionato mondiale di Pallavolo 2018?

Mondiali Volley 2018

 

  • Data inizio 10 settembre 2018
  • Conclusione 30 settembre 2018

 

I Mondiali di Volley del 2018 saranno la diciannovesima edizione del torneo iridato e verranno ospitati congiuntamente da due Paesi, Italia e Bulgaria (l’Italia aveva precedentemente ospitato due edizioni da sola nel 1978 e nel 2010, mentre per la Bulgaria si tratta della seconda volta dopo l’edizione ospitata nel 1970). Al campionato di quest’anno prenderanno parte 24 squadre che si sfideranno a partire dal 10 di settembre fino alla finalissima del 30 settembre a Torino.

Per quanto riguarda le sedi italiane sono state scelte sei città: Bari, Bologna, Firenze, Milano, Roma e Torino. Le sedi bulgare, invece, sono tre: Ruse, Sofia e Varna. La candidatura delle due nazioni è stata accettata nel 2015, risultando l’unica presentata alla FIVB.

 

Scommesse Mondiali Volley 2018

Nello stilare le quote vincente Mondiali di Volley 2018, i bookmakers sono concordi nel ritenere come la principale favorita alla vittoria finale di questa edizione ospitata da Italia e Bulgaria sia la nazionale della Russia. La selezione allenata da coach Shlyapnikov – quarta nel ranking FIVB – è bancata con quote che si aggirano attorno alle 4,00 volte la posta iniziale. 

Subito dopo gli atleti russi, gli esperti di quote attribuiscono le stesse possibilità di vittoria a tre nazionali: l’Italia, il Brasile e la Francia, tutte quotate a 6,00. Gli azzurri hanno il vantaggio di essere uno dei due Paesi ospitanti della manifestazione iridata e dunque, oltre che sulle proprie ottime doti atletiche e tecniche, potranno contare sul calore e sulla spinta dei tifosi di casa. Oltretutto la nazionale allenata dal coach Gianlorenzo Blengini sarà ansiosa di far meglio dopo la medaglia d’argento conquistata alle ultime Olimpiadi in cui si è dovuta arrendere soltanto in finale.

Il Brasile è campione olimpico in carica avendo sconfitto proprio gli azzurri mentre la Francia vuole togliersi una nuova soddisfazione dopo aver vinto i campionati europei nel 2015. Nelle gerarchie degli addetti ai lavori vengono poi gli Stati Uniti, pagati a 7,50 e desiderosi di un successo in un torneo in cui hanno trionfato soltanto una volta nella loro storia. Più staccate la Polonia e Serbia bancate a 12,00. Proprio sui polacchi, campioni in carica dopo essersi aggiudicati la scorsa edizione giocata in patria, potrebbe valere la pena effettuare una puntata: una mossa che potrebbe non rivelarsi poi così ardita visto il valore della selezione allenata da coach Vital Heynen e che sarebbe certamente ben remunerata.

 

La formula del torneo

Le nazionali sono state divise in 4 gruppi composti da 6 squadre, in ognuno dei quali vi sono 2 teste di serie (Italia, Argentina, Brasile, Canada, Stati Uniti, Russia, Bulgaria e Polonia). Le squadre disputeranno una prima fase a gironi secondo la formula del girone all'italiana.

Terminata la prima fase, le prime quattro classificate di ogni girone avranno accesso alla seconda fase a gironi, strutturata sempre con la formula del girone all'italiana e in cui conserveranno i risultati della prima fase ottenuti con le squadre qualificate alla seconda fase.

Terminata anche la seconda fase, la prima classificata di ogni girone e le due migliori seconde classificate saranno ammesse a una terza fase a gironi. Al termine della terza fase le prime due classificate di ogni girone accederanno alla fase finale per il primo posto, che consterà di semifinali, finale per il terzo posto e finale.

 

Dove vedere i mondiali di pallavolo 2018 in TV

Tutte le partite della nazionale italiana verranno trasmesse in diretta televisiva su Rai Due. Contestualmente per chi non potrà assistere agli incontri in televisione, sarà disponibile la diretta streaming sul servizio dedicato Rai Play. Per ciò che concerne le altre sfide più importanti, esse saranno trasmesse in diretta tv o in differita sui canali RaiSport.

Le 24 nazionali partecipanti

Come ampiamente ricordato in precedenza ai Mondiali di Volley prendono parte 24 squadre. Le nazioni ospitanti sono sempre già qualificate. Il numero di slot per confederazione è determinato dalla FIVB: l’Europa detiene il maggior numero di nazionali partecipanti a differenza di Africa e Sudamerica che ne hanno il minor numero.

 

  • Argentina
  • Australia
  • Belgio
  • Brasile
  • Bulgaria
  • Camerun
  • Canada
  • Cina
  • Cuba
  • Egitto
  • Finlandia
  • Francia
  • Giappone
  • Iran
  • Italia
  • Paesi Bassi
  • Polonia
  • Porto Rico
  • Repubblica Dominicana
  • Russia
  • Serbia
  • Slovenia
  • Stati Uniti
  • Tunisia

 

I gironi dei Mondiali di Volley 2018

I gironi dei Mondiali di Volley 2018 sono stati sorteggiati all’interno del Salone dei Cinquecento presso la splendida cornice di Palazzo Vecchio a Firenze. Ad eccezione della gara inaugurale del torneo che si svolgerà a Roma tra Italia e Giappone, ogni girone verrà giocato in una località diversa.

 

Girone A (Nelson Mandela Forum – Firenze)

  • Argentina
  • Belgio
  • Giappone
  • Italia
  • Repubblica Dominicana
  • Slovenia

 

Girone B (Bulstrad Arena, Ruse)

  • Brasile
  • Canada
  • Cina
  • Egitto
  • Francia
  • Paesi Bassi

 

Girone C (PalaFlorio, Bari)

  • Australia
  • Camerun
  • Russia
  • Serbia
  • Stati Uniti
  • Tunisia

 

Girone D (Palace of Culture and Sports, Varna)

  • Bulgaria
  • Cuba
  • Finlandia
  • Iran
  • Polonia
  • Porto Rico

 

La seconda fase verrà giocata presso i seguenti impianti:

  • Mediolanum Forum di Assago (Girone E)
  • PalaDozza di Bologna (Girone F)
  • Arena Armeec di Sofia (Girone G)
  • Palace of Culture and Sports (Girone H)

La terza fase in cui confluiranno le squadre qualificate ai Gironi I e J si terrà presso il Palasport Olimpico di Torino, così come le semifinali, la finale per il terzo e quarto posto e la finalissima del 30 settembre

 

Chi sarà la nazionale vincente dei Mondiali di Pallavolo 2018?