quote scommesse Bundesliga

Bundesliga: quote e scommesse

La Bundesliga, conosciuta anche con il nome di 1. Bundesliga, è la massima espressione del calcio professionistico in Germania. Ad essa partecipano 18 squadre che si affrontano in un girone all’italiana con gare di andata e ritorno in casa e trasferta. Girone d’andata e girone di ritorno sono divisi da una pausa lunga un mese. I vincitori si aggiudicano il titolo di Deutsche Meisterschale oltre che la qualificazione diretta alla fase ai gironi di Champions League. Alla massima competizione europea per club si qualificano anche le squadre classificate dal secondo al quarto posto, mentre all’Europa League accedono la quinta (direttamente), la sesta (preliminari) e la vincitrice della coppa nazionale (direttamente). Le ultime due classificate retrocedono direttamente in 2. Bundesliga, la seconda divisione, mentre la terz’ultima classificata disputa un doppio spareggio con la terza classificata in 2. Bundesliga che sancisce la permanenza o la promozione nella massima categoria di una o dell’altra squadra.

Dal punto di vista del ranking UEFA, la Bundesliga occupa il quarto posto dopo la Liga spagnola, la Premier League inglese e la Serie A italiana. Il campionato tedesco, invece, è al vertice della classifica per ciò che concerne le presenze allo stadio, un primato confermato anche dallo splendido colpo d’occhio che gli stadi offrono (è davvero difficile trovare un seggiolino vuoto!), insidiato soltanto dalla Premier League e dalla Championship inglese.

Bundesliga: stagione 2019-2020

·         Prima giornata 17 agosto 2019

·         Ultima giornata 16 maggio 2020

La stagione 2019-2020 di Bundesliga inizierà il 17 agosto 2019 e si concluderà il 16 maggio 2020. Sarà la 110a stagione nella storia del campionato di massima divisione tedesca, la 57a dall’avvento del professionismo. Campione uscente – come spesso accade – è il Bayern Monaco, riuscito ad avere la meglio nel testa a testa finale contro il Borussia Dortmund: anche in questa stagione il club bavarese punterà a riconfermare la propria schiacciante supremazia. Le tre squadre neopromosse nel campionato tedesco sono l'Union Berlino, il Paderborn 07 e il Colonia. Prendono il posto delle tre squadre retrocesse dalla stagione precedente, ossia Stoccarda, Norimberga e Hannover 96.

Bundesliga 2019-2020: le quote

Ancora una volta, i pronostici antepost Bundesliga per la vittoria del campionato sembrano essere tutti a favore del Bayern Monaco: l’ennesimo trionfo dei bavaresi viene offerto dai quotisti a 1,23. Subito dopo la squadra di Niko Kovac, i bookmakers piazzano inevitabilmente il Borussia Dortmund la cui vittoria del MeisterSchale (così si chiama il trofeo consegnato a chi vince la Bundes) è pagata a 5,00 volte la posta iniziale. Si colloca un po’ più indietro il RB Lipsia, giunto terzo nello scorso campionato: la squadra di proprietà della nota bevanda energetica con le ali è quotata a 13,00 per la vittoria del titolo. Nelle gerarchie degli addetti ai lavori troviamo poi il Bayer Leverkusen, quotato a 31,00 e il Borussia Monchengladbach a 91,00 come l’Hoffenheim e il Wolfsburg. Ancora più alta la quota dell’Eintracht Francoforte, offerto a 121,00 e dello Schalke 04, quotato a 151,00.  Per il resto delle quote potete consultare la sezione Bundesliga antepost nelle scommesse sportive di Eurobet.it. 

Curiosità, record e statistiche della Bundesliga

La squadra che detiene il maggior numero di titoli della Bundesliga è il Bayern Monaco, vincitore di 28 edizioni (spesso con dei gap in classifica paurosi rispetto alle concorrenti). Le squadre che invece hanno preso più volte parte al torneo sono l’Amburgo (mai retrocesso fino alla scorsa stagione) e il Werder Brema con 55 partecipazioni. Seguono i bavaresi del Bayern (54), lo Stoccarda (53) e il Borussia Dortmund (52), ma ci sono anche Borussia Mönchengladbach e lo Schalke 04 (51). Il record di goal segnati in una appartiene al leggendario Gerd Muller, autore di 40 goal in una stagione e miglior marcatore di tutti i tempi della Bundesliga con 365 reti segnate (fu per 5 volte il top scorer del campionato). Completano il podio Klaus Fischer (ex Monaco 1860 e Schalke 04) con 268 centri, e Jupp Heynckes (Hannover 96 e Borussia Mönchengladbach) con 220 goal. Il polacco Robert Lewandowski è l’unico calciatore nella storia della Bundesliga ad aver vinto la classifica dei capocannonieri con due diverse maglie, ossia quelle di Borussia Dortmund e Bayern Monaco.

Bundesliga: movimenti di mercato

La campagna acquisti in Germania è aperta fino al 31 agosto. Secondo i dati del portale di settore Transfermarkt.de attualmente sono state svolte circa 230 operazioni in entrata per una spesa di oltre 670 milioni di euro. I movimenti in uscita, invece, sono stati finora 180 generando entrate per 508 milioni di euro. Scopriamo chi tra le 18 squadre partecipanti ha dato vita alla campagna di trasferimenti più interessante.

Bayern Monaco

Grandi novità in casa Bayern Monaco: per la prima volta dopo tante stagioni non faranno più parte della rosa dei bavaresi la coppia di fortissimi esterni costituita da Franck Ribery e Arjen Robben. Non c’è più James Rodriguez, rientrato al Real Madrid al termine del prestito biennale ed è stato ceduto anche Mats Hummels, tornato al Borussia Dortmund, club che lo aveva lanciato. I volti nuovi della rosa bavarese sono i due campioni del mondo francesi Lucas Hernandez e Benjamin Pavard, acquistati rispettivamente da Real Madrid e Stoccarda e l’attaccante Jan-Fiete Harp.

Borussia Dortmund

Di ben altra levatura il mercato del Borussia Dortmund: il club giallonero ha fatto fronte al sacrificio di Cristian Pulisic, ceduto al Chelsea per 60 milioni di euro, si è liberata di Schurrle, ceduto in prestito allo Spartak Mosca e ha fatto cassa con la cessione del centrale Abdou Diallo al PSG (per oltre 30 milioni di euro). Via anche gli attaccanti Phillip e Isak ceduti a Dinamo Mosca e Real Sociedad. Ma passiamo ora alle entrate: oltre al riscatto di Paco Alcacer dal Barcellona va segnalato il ritorno del figliol prodigo Mats Hummels, acquistato per 30 milioni dal Bayern. Presi Thorgan Hazard, fratello di Eden, dal Borussia Mönchengladbach, l’ala Julian Brandt dal Bayer Leverkusen e il terzino Nico Schulz dall’Hoffeneim.

RB Lipsia

Ha scelto di non cambiare moltissimo il Rasenball Sport Leipzig: soltanto una cessione importante, quella di Bruma al PSV Eindhoven, poi una serie di acquisti dall’età verdissima. Due rinforzi arrivano dalla Premier: si tratta del centrale difensivo Ethan Ampadu, preso in prestito dal Chelsea e dell’ala sinistra dall’Everton Ademola Lookman. Dal Paris Saint-Germain è stato acquistato il 21enne franco-congolese Christopher Nkunku, mentre dal club parente Red Bull Salisburgo è stato acquistato l’austriaco Hannes Wolf. Infine, dal Palmeiras è arrivato il terzino sinistro Luan Candido.

Bayer Leverkusen

Le aspirine dopo aver perso la propria stellina Julian Brandt ceduta a peso d’oro al Borussia Dortmund, hanno prelevato la mezz’ala dell’Hoffenheim, il turco-tedesco Kerem Demirbay, pagato 32 milioni di euro. L’altro acquisto degno di nota è quello di Moussa Diaby, ala capace di giocare sia a destra sia a sinistra, prelevata dal Paris Saint-Germain. Presi anche il trequartista Amiri, anche lui dall’Hoffenheim, e il terzino destro danese Daley Sinkgraven dall’Ajax. 

Cenni storici sulla Bundesliga

La fondazione della Bundesliga avvenne nell’estate del 1962 e il primo campionato prese il via esattamente un anno e un mese più tardi. Prima della creazione di un torneo nazionale che radunasse le squadre più forti del paese (tenendo sempre presente il contesto storico di una Germania divisa in Germania Est e Germania Ovest dopo la Seconda Guerra Mondiale), come nella maggior parte delle nazioni europee, i tornei erano strutturati in modo tale che le squadre che prevalevano a livello regionale si scontrassero poi in una fase finale che decretava il titolo di campione nazionale. In seguito al fallimento tecnico della Germania ai mondiali di Cile ’62, per elevare il livello del calcio tedesco si optò per la creazione di un torneo nazionale. Fu così che il 28 luglio 1962, presso la Westfalenhalle di Dortmund, fu creata la Bundesliga e venne introdotto un primo accenno di professionismo.

Fu così deciso che il nuovo campionato sarebbe partito dalla stagione 1963-1964, e che sarebbe stato composto da 16 squadre scelte in base ai risultati conseguiti dalle stesse negli ultimi anni, con i club rimasti fuori che andarono invece a formare il nuovo secondo livello. La prima giornata della Bundesliga ebbe luogo il 24 agosto 1963, il primo goal fu segnato dal tedesco di origini polacche Timo Konietzka, e al termine del campionato a laurearsi campione fu il Colonia. La stagione successiva, invece, fu vinta dal Werder Brema ma al termine del campionato si verificò un fatto increscioso: l’Herta Berlino fu scoperto a pagare in nero i suoi calciatori e retrocesso d’ufficio. Per questo motivo si decise di allargare il campionato a diciotto squadre, per non dover scegliere chi retrocedere tra il Karlsruhe e lo Schalke 04, e poi di ripescare una squadra di Berlino Ovest. In tal modo si evitò di lasciare la città senza una sua rappresentante. La scelta ricadde sull’SC Tasmania, che però fu retrocesso dopo una sola stagione.

 

ANCHE QUEST'ANNO RIPARTE LA BUNDESLIGA O, MEGLIO, LA CORSA AL BAYERN MONACO. QUALCUNO RIUSCIRA' A STRAPPARE IL TITOLO ALLA 6 VOLTE CAMPIONE DI GERMANIA? SCOPRILO SCOMMETTENDO CON LE QUOTE MIGLIORI SOLO SU EUROBET.IT