quote serie c | scommesse lega pro

quote scommesse serie c

La Serie C

La Serie C rappresenta il terzo ed ultimo livello del calcio professionistico in Italia. Essa prevede la promozione in Serie B per la vincitrice di ciascun girone e per la vincente dei play-off (a cui prendono parte le classificate dal secondo al decimo posto di ogni girone). Il sistema di retrocessioni, invece, prevede la discesa in Serie D dell’ultima classificata di ogni girone più le sconfitte nei play-out (disputati dalle penultime e terzultime di ogni girone).

A partire dal 2014 è l'unico campionato organizzato dalla Lega Italiana Calcio Professionistico in seguito all’unificazione tra Prima e Seconda Divisione in un’unica divisione che si è chiamata Lega Pro fino al 2017. Il format attuale riprende quello esistito fra il 1935 e il 1978 (anno in cui la Serie C si scisse in Serie C1 e Serie C2). Dal 25 maggio 2017 l'assemblea di Lega ha deliberato all'unanimità l’approvazione del ritorno alla denominazione originaria di Serie C, poiché essa identifica al meglio la categoria per i tifosi e gli appassionati.

 

Serie C o Lega Pro: un po’ di storia

La prima edizione del campionato di Serie C italiano si tenne nella stagione 1935/36. In seguito a un programma di riforme federali, la nuova formula sostituì quella della Prima Divisione, dando così vita ad una competizione in cui si fronteggiavano 64 squadre, organizzate in 4 gironi. Il campionato si concluse con la vittoria del Venezia, della Cremonese, dello Spezia e della Catanzarese nei rispettivi gironi e con la conseguente promozione di queste quattro squadre in Serie B. Con il trascorrere degli anni, il numero delle squadre partecipanti alla terza divisione fu sottoposto a più variazioni, così come il numero dei gironi, che nel dopoguerra raggiunsero per due stagioni addirittura il numero record di 18.

Fatta eccezione per le stagioni 1943/44 e 1944/45, quando il regolare svolgimento dei tornei fu interrotto a causa della Seconda Guerra Mondiale, la Serie C si svolse senza interruzioni per 41 edizioni. Dalla stagione 1978/79, la Serie C subì la scissione in due categorie, la Serie C1 e la Serie C2. Furono ammesse al neonato campionato di Serie C1 le squadre classificate a partire dalla seconda alla dodicesima posizione nei tre gironi della stagione precedente, a cui si sommarono i tre club retrocessi dalla Serie B, per un totale di 36 formazioni, suddivise alla pari nei due nuovi gironi.

Dalla stagione 1993/94 i punti guadagnati dalle squadre in caso di vittoria salirono a tre (la stessa regola in seguito fu poi estesa anche alla Serie B e alla Serie A) e fecero il loro esordio i play-off promozione e i play-out salvezza. La Serie C1 continuò a rappresentare il terzo livello del campionato italiano per 30 stagioni fino alla stagione 2007/08 che vide l'ultima edizione prima del cambio di denominazione in Lega Pro Prima Divisione (con la conseguente nascita della Lega Pro Seconda Divisione al posto della Serie C2).

I due campionati sono rimasti divisi per altre sei stagioni fino all’annata 2014/15, in cui sono tornati ad essere un unico torneo, conosciuto con la denominazione di Lega Pro e l’adozione di un Format a 60 squadre suddivise in 3 gironi. In occasione dell’inizio della stagione 2017/18, la Lega Italiana Calcio Professionistico, dopo un referendum, è tornata alla denominazione originaria di Serie C.

 

Curiosità, record e statistiche sulla Serie C

Le società calcistiche che hanno preso parte alle Serie C nelle sue varie forme e denominazioni dal 1935 a oggi sono oltre 330. Da questo conteggio vanno escluse le partecipazioni alle edizioni del 1945-46, 1946-47 e 1947-48. Questi campionati, infatti, a causa della Seconda Guerra Mondiale che si era conclusa da poco, furono eccezionalmente suddivisi in due leghe completamente indipendenti.

Tra le squadre più presenti nella storia della Serie C comanda il Lecce con 35 partecipazioni. I salentini sono seguiti dal Piacenza (33) e dal Cosenza (31). Le squadre che hanno vinto il maggior numero di campionati di Serie C sono il Prato, vincitore di 5 edizioni, Reggiana e SPAL con 4 titoli, e poi Bari, Catania, Lecce, Monza, Novara, Parma e Salernitana. Hanno vinto due volte Ancona, Arezzo, Ascoli, Cagliari, Catanzaro, Cremonese, Fanfulla, Foggia, Modena, Piacenza, Taranto, Udinese, Varese e Venezia.

Il Foggia è l'unica squadra ad aver vinto la Serie C a distanza di due stagioni l'una dall'altra ('59-'60 e' '61-'62). Con un totale di 23 campionati disputati tra il 1967 ed il 1990 (11 in Serie C e 12 in Serie C1), la Salernitana è invece il club che detiene il maggior numero di partecipazioni consecutive alla terza divisione.

Serie C: stagione 2018-2019

 

  • Prima giornata 16 settembre 2018
  • Ultima giornata ?? maggio 2019

 

La stagione 2018-2019 avrà inizio a metà settembre del 2018 dopo un’estate altamente travagliata per tutto il calcio italiano. Le mancate iscrizioni in Serie B di Avellino, Bari e Cesena, lo stop ai ripescaggi e l’adozione di un format a 19 squadre deciso dalla Lega B e dalla FIGC, infatti, hanno avuto ripercussioni anche sulla programmazione dei campionati delle leghe inferiori come la Serie C e la Serie D.

I vertici delle due leghe, rappresentate da Gabriele Gravina (Serie C) e Cosimo Sibilia (Serie D) infatti, hanno di comune accordo deciso di far partire i rispettivi campionati soltanto dopo che il Collegio di Garanzia del Coni avrà espresso il proprio parere sulla legittimità dei ricorsi presentati dalle società aventi diritto al ripescaggio. In base all’evoluzione di questi eventi sarà possibile determinare quante squadre complessivamente andranno a comporre i tre gironi del campionato di Serie C.

Il numero previsto è di 60 squadre (20 per ogni girone) ma non è da escludere che ai nastri di partenza possano presentarsi in meno. Il 7 settembre il Collegio di Garanzia dello sport svelerà l’esito dei ricorsi presentati da diverse società che hanno chiesto l’ammissione in sovrannumero. Il giorno successivo, con il numero di partecipanti definitivo, avverrà la compilazione dei calendari della nuova stagione il cui avvio è previsto per il 16 settembre 2018. Di sicuro al prossimo campionato non si iscriveranno Reggiana, Fidelis Andria e Mestre, per cui si parte già da una base di 57 squadre. Del nuovo campionato, faranno sicuramente parte le formazioni promosse dalla Serie D: Gozzano, Pro Patria, Virtus Verona, Rimini, Imolese, Albissola, Vis Pesaro, Rieti, Potenza, Cavese e Vibonese.

Per quanto possa sembrare dispersivo a causa del grande numero di squadre che vi partecipano, la Serie C è un torneo assolutamente affascinante poiché in esso, a differenza di Serie A e Serie B, sono rappresentate la quasi totalità delle realtà calcistiche italiane. La terza divisione è inoltre una palestra molto importante per centinaia di calciatori, giovani e più o meno giovani, che attraverso le loro prestazioni riescono a mettersi in luce nella loro avventura all’interno del mondo del calcio professionistico, andando poi a costituire un ricco bacino dal quale attingono le squadre militanti in cadetteria.

 

Scommesse Serie C: le migliori quote sulla Lega Pro

Tra le squadre di Serie C favorite per tentare la promozione in cadetteria ci sono sicuramente le squadre provenienti dalla Serie B come Novara, Pro Vercelli, Entella e Ternana. Nonostante un inevitabile ridimensionamento, si tratta di società organizzate per tentare una rapida risalita. I bookmakers vedono di buon occhio per le scommesse sulla vittoria finale del campionato di Serie C anche le squadre che hanno sfiorato la promozione nella passata stagione.

Nel girone A, che raggruppa le squadre del centro-Italia favorite Siena, Pisa, Monza e Viterbese. Per quanto riguarda il girone B, dove militano le formazioni dell’Italia settentrionale, il favore dei pronostici è per il Sudtirol e per la Sambenedettese. Come outsider si candidano, invece, formazioni del calibro di Albinoleffe, Pordenone e Triestina. Infine, per il girone C composto prevalentemente da società del Sud, le due squadre più quotate sono le siciliane Catania e Trapani, seguite dalla Juve Stabia. Occhio anche a possibili sorprese da parte di società ambiziose come la Sicula Leonzio e il Potenza che hanno quote più alte e tanta voglia di stupire.

 

Dove vedere le partite di Serie C

Se per le partite di Serie A e Serie B, tutti siamo abituati a servirci delle rinomate pay-tv e piattaforme digitali per lo streaming, non tutti sanno che esiste anche la possibilità di guardare le partite della Serie C. A detenere i diritti per la trasmissione delle gare del campionato italiano di terza serie è Eleven Sports, società che ha inglobato il vecchio broadcaster SportTube. Il provider internazionale di eventi sportivi, famoso per aver trasmesso in diretta su Facebook alcuni match del campionato di Serie C, come nelle passate stagioni, propone la vendita on line di pacchetti legati a una singola squadra e ticket per le singole partite a prezzi accessibili.

cerchi le migliori quote calcio per compilare la tua schedina? tutte le scommesse sulla serie c le trovi online su eurobet.it