quote serie c | scommesse lega pro,quote serie c | scommesse lega pro

Quote Serie C: scopri le migliori scommesse sulla Lega Pro

Scommesse Serie C: le migliori quote sulla Lega Pro

Quest’anno il campionato di Serie C si preannuncia come al solito molto combattuto, anche se in particolare uno dei tre gironi, quello meridionale, resta di lettura davvero difficile. Nell’economia delle scommesse Serie C, è importante considerare che per gli addetti ai lavori, il Girone A sembra essere soprattutto alla portata di due squadre, entrambe piemontesi, ossia l'Alessandria e il Novara. Da tenere d'occhio anche la Pro Vercelli e la Juventus Under 23, possibile mina vagante del girone. Nel Girone B le principali candidate per la promozione diretta sono Modena, Padova, Perugia e Triestina, con possibile inserimento di Carpi e Mantova.

Ed eccoci infine al Girone C, quello che come spesso accade, è in assoluto il più interessante per via della presenza di squadre che hanno ben poco a che fare con la Serie C: dopo la promozione sfumata nella finale playoff, il Bari – che partirà spesso con il favore delle quote Serie C - sarà la squadra che più di tutte proverà a tornare tra i cadetti attraverso la promozione diretta. I galletti, tuttavia, avranno concorrenti agguerriti come Avellino, Catania, Palermo e Ternana, a cui bisogna aggiungere possibili outsider come Juve Stabia, Catanzaro e Monopoli.

Serie C: stagione 2020/2021

Prima giornata: 26 settembre 2020

Ultima giornata: 25 aprile 2021

La Serie C 2020-2021 sarà l’edizione numero 47 del campionato di terza serie italiana, la settima da quando il campionato è organizzato in una divisione unica. Anche per questa stagione è confermato il format a 60 squadre suddivise in tre gironi da 20 squadre. Il calendario è stato sorteggiato il 16 settembre 2020, mentre il torneo avrà inizio sabato 26 settembre 2020 con gli anticipi della prima giornata a cui seguiranno le altre partite in programma domenica 27 e lunedì 28. Confermati gli orari e le date di gioco utilizzati nella scorsa stagione composti da tre anticipi al sabato, uno per girone, partite la domenica alle ore 15:00 e alle ore 17:30 e un posticipo il lunedì sera alle 20:45. Sono stati stabiliti nove turni infrasettimanali in programma per il 7 e 21 ottobre, 11 novembre, 23 dicembre 2020, 3 e 17 febbraio, 3 e 17 marzo e 14 aprile 2021. È prevista una sosta durante il periodo natalizio in programma per il 27 dicembre 2020 e 3 gennaio 2021. L'ultima giornata della regular season di Serie C è prevista domenica 25 aprile 2021.

Fra le 60 squadre aventi diritto all'iscrizione nei gironi Serie C si sono tuttavia registrate cinque vacanze d'organico: AZ Picerno e Bitonto (entrambe estromesse per un caso di combine nella stagione 2018-2019 in Serie D), Campodarsego (promosso dalla Serie D ma rinuncia all'iscrizione), Siena e Sicula Leonzio (entrambe non iscritte per problemi finanziari). Di conseguenza sono state riammesse Bisceglie, Giana Erminio e Ravenna e dalla Serie D sono state ripescate Foggia e Legnago Salus, in luogo rispettivamente del Bitonto e del Campodarsego. Le altre novità del campionato sono le quattro retrocesse dalla Serie B Perugia, Trapani, Juve Stabia e Livorno e le restanti sette promosse dalla Serie D Lucchese, Pro Sesto, Mantova, Grosseto, Matelica, Turris e Palermo. Degni di nota il ritorno in terza serie del Legnago Salus dopo 72 anni d'assenza e l'esordio assoluto in un campionato professionistico del Matelica.

Quest'anno la regione più rappresentata dalle squadre Serie C è la Lombardia con dieci squadre (AlbinoLeffe, Como, Feralpisalò, Giana Erminio, Lecco, Mantova, Pergolettese, Pro Patria, Pro Sesto e Renate); con sette squadre la Toscana (Arezzo, Carrarese, Grosseto, Livorno, Lucchese, Pistoiese e Pontedera); con sei squadre la Campania (Avellino, Casertana, Cavese, Juve Stabia, Paganese e Turris) e l'Emilia-Romagna (Carpi, Cesena, Imolese, Modena, Piacenza, Ravenna); con cinque squadre le Marche (Fano, Fermana, Matelica, Sambenedettese e Vis Pesaro) e la Puglia (Bari, Bisceglie, Foggia, Monopoli e Virtus Francavilla); con quattro squadre il Piemonte (Alessandria, Juventus U23, Novara e Pro Vercelli); con tre squadre Sicilia (Catania, Palermo e Trapani), Veneto (Padova, Virtus Verona e Legnago Salus) e Umbria (Gubbio, Perugia e Ternana); con due squadre la Calabria (Catanzaro e Vibonese); con una squadra Abruzzo (Teramo), Basilicata (Potenza), Friuli Venezia Giulia (Triestina), Lazio (Viterbese), Sardegna (Olbia) e Trentino Alto Adige (Südtirol). Come nella scorsa stagione le uniche regioni con nessuna squadra rappresentante sono Liguria, Molise e Valle d'Aosta.

Serie C: un po’ di storia

La Serie C rappresenta il terzo ed ultimo livello del calcio professionistico in Italia. Essa prevede la promozione in Serie B per la vincitrice di ciascun girone e per la vincente dei play-off (a cui prendono parte le classificate dal secondo al decimo posto di ogni girone). Il sistema di retrocessioni, invece, prevede la discesa in Serie D dell’ultima classificata di ogni girone più le sconfitte nei play-out (disputati dalle penultime e terzultime di ogni girone).

A partire dal 2014 è l'unico campionato organizzato dalla Lega Italiana Calcio Professionistico in seguito all’unificazione tra Prima e Seconda Divisione in un’unica divisione che si è chiamata Lega Pro fino al 2017. Il format attuale riprende quello esistito fra il 1935 e il 1978 (anno in cui la Serie C si scisse in Serie C1 e Serie C2). Dallo scorso 25 maggio 2017 l'assemblea di Lega ha deliberato all'unanimità l’approvazione del ritorno alla denominazione originaria di Serie C, poiché essa identifica al meglio la categoria per i tifosi e gli appassionati.

Per quanto possa sembrare dispersivo a causa del grande numero di squadre che vi partecipano, la Serie C è un torneo assolutamente affascinante poiché in esso, a differenza di Serie A e Serie B, sono rappresentate la quasi totalità delle realtà calcistiche italiane. La terza divisione è inoltre una palestra molto importante per centinaia di calciatori, giovani e più o meno giovani, che attraverso le loro prestazioni riescono a mettersi in luce nella loro avventura all’interno del mondo del calcio professionistico, andando poi a costituire un ricco bacino dal quale attingono le squadre militanti in cadetteria.

La prima edizione del campionato di Serie C italiano si tenne nella stagione 1935/36. In seguito a un programma di riforme federali, la nuova formula sostituì quella della Prima Divisione, dando così vita ad una competizione in cui si fronteggiavano 64 squadre, organizzate in 4 gironi. Il campionato si concluse con la vittoria del Venezia, della Cremonese, dello Spezia e della Catanzarese nei rispettivi gironi e con la conseguente promozione di queste quattro squadre in Serie B. Con il trascorrere degli anni, il numero delle squadre partecipanti alla terza divisione fu sottoposto a più variazioni, così come il numero dei gironi, che nel dopoguerra raggiunsero per due stagioni addirittura il numero record di 18.

Fatta eccezione per le stagioni 1943/44 e 1944/45, quando il regolare svolgimento dei tornei fu interrotto a causa della Seconda Guerra Mondiale, la Serie C si svolse senza interruzioni per 41 edizioni. Dalla stagione 1978/79, la Serie C subì la scissione in due categorie, la Serie C1 e la Serie C2. Furono ammesse al neonato campionato di Serie C1 le squadre classificate a partire dalla seconda alla dodicesima posizione nei tre gironi della stagione precedente, a cui si sommarono i tre club retrocessi dalla Serie B, per un totale di 36 formazioni, suddivise alla pari nei due nuovi gironi.

Dalla stagione 1993/94 i punti guadagnati dalle squadre in caso di vittoria salirono a tre (la stessa regola in seguito fu poi estesa anche alla Serie B e alla Serie A) e fecero il loro esordio i play-off promozione e i play-out salvezza. La Serie C1 continuò a rappresentare il terzo livello del campionato italiano per 30 stagioni fino alla stagione 2007/08 che vide l'ultima edizione prima del cambio di denominazione in Lega Pro Prima Divisione (con la conseguente nascita della Lega Pro Seconda Divisione al posto della Serie C2).

I due campionati sono rimasti divisi per altre sei stagioni fino all’annata 2014/15, in cui sono tornati ad essere un unico torneo, conosciuto con la denominazione di Lega Pro e l’adozione di un Format a 60 squadre suddivise in 3 gironi. In occasione dell’inizio della stagione 2017/18, la Lega Italiana Calcio Professionistico, dopo un referendum, è tornata alla denominazione originaria di Serie C.

Curiosità, record e statistiche della Serie C

Le società calcistiche che hanno preso parte alle Serie C nelle sue varie forme e denominazioni dal 1935 a oggi sono oltre 330. Da questo conteggio vanno escluse le partecipazioni alle edizioni del 1945-46, 1946-47 e 1947-48. Questi campionati, infatti, a causa della Seconda Guerra Mondiale che si era conclusa da poco, furono eccezionalmente suddivisi in due leghe completamente indipendenti. Tra le squadre più presenti nella storia della Serie C comanda il Lecce con 35 partecipazioni. I salentini sono seguiti dal Piacenza (34) e dal Cosenza (31). Le squadre che hanno vinto il maggior numero di campionati di Serie C sono il Prato, vincitore di 5 edizioni, Reggiana e SPAL con 4 titoli, e poi Bari, Catania, Lecce, Monza, Novara, Parma e Salernitana. Hanno vinto due volte Ancona, Arezzo, Ascoli, Cagliari, Catanzaro, Cremonese, Fanfulla, Foggia, Modena, Piacenza, Taranto, Udinese, Varese e Venezia.

Il Foggia è l'unica squadra ad aver vinto la Serie C a distanza di due stagioni l'una dall'altra ('59-'60 e' '61-'62). Con un totale di 23 campionati disputati tra il 1967 ed il 1990 (11 in Serie C e 12 in Serie C1), la Salernitana è invece il club che detiene il maggior numero di partecipazioni consecutive alla terza divisione.

Dove vedere le partite di Serie C

Se per le partite di Serie A e Serie B, tutti siamo abituati a servirci delle rinomate pay-tv e piattaforme digitali per lo streaming, non tutti sanno che esiste anche la possibilità di guardare le partite della Serie C. A detenere i diritti per la trasmissione delle gare del campionato italiano di terza serie è Eleven Sports, società che ha inglobato il vecchio broadcaster SportTube.

Il provider internazionale di eventi sportivi, famoso per aver trasmesso in diretta su Facebook alcuni match del campionato di Serie C, come nelle passate stagioni, propone la vendita on line di pacchetti legati a una singola squadra e ticket per le singole partite a prezzi accessibili.

cerchi le migliori quote calcio per compilare la tua schedina? tutte le scommesse sulla serie c le trovi online su eurobet.it