scommesse serie A | quote calcio serie A

SCOMMESSE CALCIO SERIE A

La Serie A

La nascita del massimo Campionato italiano

La Serie A, il livello professionistico più alto del campionato di calcio italiano, fu inaugurata nel 1929, sebbene la prima edizione risalga al 1898. Dipendente a livello disciplinare dalla FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio), il campionato occupa il 3° posto nel ranking UEFA per competizioni di club.

Dal  1997 la denominazione ufficiale è Serie A TIM, a seguito del contratto di sponsorizzazione con l'omonima compagnia telefonica.

Le 20 squadre partecipanti si affrontano secondo il sistema detto "all'Italiana", con partite di andata e ritorno, in un arco di tempo che raccoglie 9 mesi e va da Agosto a Maggio.  Le ultime tre posizioni determinano la retrocessione in serie B e saranno occupate dalle prime tre del secondo livello professionistico, che avanzano. Sono assegnati, in classifica, 3 punti per ciascuna vittoria, un punto a testa per ogni pareggio e nessun punto per la sconfitta. In caso di parità nella graduatoria finale, dal 2005-06, la formula dello spareggio è stata sostituita dalla valutazione di alcuni criteri quali il numero di punti negli scontri diretti, la differenza di rete totale e dei confronti diretti e del maggior numero di goal segnati. La squadra che si classifica per prima ottiene non solo la vittoria dello scudetto, ma anche la qualificazione diretta per la Champions League (privilegio che riguarda anche la seconda, e dal 2018, la terza e quarta classificata).

Dalla vittoria, la squadra vincitrice, potrà sfoggiare sulla propria divisa lo scudetto per tutta la stagione seguente oltre ad avere l'onore di alzare la Coppa Campioni d'Italia. Il trofeo, ideato nel 1960, poggia su di un basamento in pietra blu e reca al centro una ghiera in oro raffigurante un'allegoria di atleti. 

Campioni d'inverno di Serie A

Il titolo di "campione d'inverno" è appannaggio del (o dei) club in testa alla classifica al termine del girone d'andata. 
Negli 85 campionati di serie A tenutisi fino al 2017 in una sola occasione (nel 1935-36) il club campione d'inverno non risultò classificato nelle prime tre a fine campionato; sempre nello stesso periodo in 58 occasioni la capolista a metà campionato fu anche campione d'Italia a fine torneo (68,2%); la percentuale è leggermente più alta nell'epoca dei 3 punti, a partire dalla stagione 1994-95; nel 69,57% delle volte (16 su 23 campionati) la squadra campione d'inverno ha poi conquistato il titolo.

Presenze, vittorie, record... i numeri della Serie A

Quando si parla di Serie A si parla soprattutto di numeri e curiosità. Le squadre che negli anni hanno partecipato al campionato sono 65, ma non tutte possono attualmente dirsi militanti nel massimo campionato italiano. 

Emozioni al di là dei numeri...

Al di là dei record sono molte anche le vittorie che sono rimaste nella memoria e nel cuore dei tifosi e degli appassionati del calcio, quello vero.

Storica la vittoria del Cagliari di Gigi Riva nel 1969-70: i rossoblu si imposero con 45 punti davanti a Inter e Juventus con un Riva scatenato che mise a segno 21 reti.

Non da meno il trofeo vinto dalla Lazio di Chinaglia (24 reti) nel 1973-74: la squadra allenata da Tommaso Maestrelli vinse con 43 punti davanti alla Juventus con 41 ed il Napoli di Vinicio con 36.

Da annotare come altrettanto emozionanti lo scudetto del Napoli di Maratona (1986-87) e del Verona di Bagnoli che chiuse nel 1985 primo davanti a Torino ed Inter.

Ma vediamo chi si è guadagnato un posto di rilievo nelle statistiche:

SQUADRA PRESENZE
Inter 86
Juventus 85
Roma 85
Milan 84
Fiorentina 80
Squadra Vittorie
Juventus 33
Inter - Milan
18
Genoa 9
Bologna - Pro Vercelli - Torino 7
Roma 3
Squadra Campione d'Inverno
Juventus 29 volte
Inter - Milan 17 volte
Roma 6 volte
Fiorentina - Bologna - Napoli 5 volte
Torino 3 volte
Squadra Scudetti consecutivi
Juventus 5 (1930-1935) e 6 (2012-2017)
Inter 5 (2006-2010)
Torino 4 (1946-1949)
Milan 3 (1992-1994)
GIOCATORE PRESENZE
Paolo Maldini 647
Javier Zanetti 615
Gianluca Pagliuca - Francesco Totti 592
Gianluigi Buffon 572

La stagione di Serie A 2017-2018

La stagione in corso ha visto il principio prima di ogni altro finora disputato, il 19 Agosto 2017, e terminerà il 20 Maggio 2018. Se analizziamo le squadre partecipanti la prima cosa che noteremo è l'esordio assoluto del Benevento e il ritorno, nella massima serie, della Spal (dopo la retrocessione del 1967-68) e del Verona (retrocessa nel 2015-16).

IL NUOVO ARRIVATO... IL VAR!

Da un punto di vista regolamentare spicca tra tutte l'entrata della nuova tecnologia VAR (Video Assistant Referee) e l'abolizione degli assistenti arbitrali addizionali d'area di rigore. Dal momento che la  Serie A 2017/18 passerà alla storia del calcio italiano come il primo campionato in cui gli arbitri saranno affiancati dalla tecnologia, e visti gli ampi dibattiti e critiche che ha scatenato, riteniamo doveroso spendere una sezione al nuovo strumento approvato dall'IFAB (International Football Association Board) nel giugno 2016.

Il VAR è un sistema di supporto all'arbitro mediante l'impiego di strumenti tecnologici sotto la supervisione di due assistenti. Dopo una serie di esperimenti, la FIFA ne ha annunciato l'impiego in occasione del Mondiale 2018 in Russia; l'ok definitivo per la Serie A è arrivato nel Giugno 2017.

Il VAR ha una duplice funzione: correggere decisioni chiaramente sbagliate o segnalare episodi gravi o importanti sfuggiti all'occhio dell'arbitro. Le tipologie di intervento che sono di sua competenza sono pertanto: goal, rigori, esplusioni dirette e scambi di identità.

Gli addetti sono un arbitro in campo, due arbitri davanti allo schermo. In Serie A e Coppa Italia gli assistenti assegnati sono arbitri in attività, che prendono il posto degli addizionali di porta, non più necessari. 

Il ricorso al VAR può avvenire sia in caso di richiesta diretta da parte dell'arbitro, sia su segnalazione da parte degli assistenti qualora sia stata presa una decisione chiaramente sbagliata. L'arbitro può fidarsi del parere degli assistenti o può chiedere di visionare in campo le immagini dell'episodio incriminato (richiesta che segnalerà indicando con le mani la forma di uno schermo). E' comunque sempre l'arbitro ad avere l'ultima parola su qualunque decisione. 

Tutte le quote scommesse sulla Serie A sono su Eurobet.it

La Serie A regala emozioni che solo il massimo campionato di calcio Italiano ti può dare e con Eurobet avrai a disposizione le migliori quote, ci puoi scommettere!

Fai il login o Registrati e accedi a tutte le quote calcio di Eurobet!

Accedi a tutte le quote scommesse sulla Serie A e vedrai che puoi scommettere davvero su tutto: scopri le scommesse antepost, i singoli match e non dimenticare che puoi scommettere su un'offerta LIVE tra le più ampie del mercato, comprese le Crono Live che ti consentono di giocare sul prossimo evento che accadrà in campo!

Non aspettare che il match sia finito, provaci, fai la tua scommessa!