,

Quote Vincente Serie A

La Serie A 2020-2021 è la 119ª edizione nella storia della massima serie del campionato italiano di calcio, (la numero 88 da quando è stato istituito il girone unico). Il torneo ha avuto inizio il 20 settembre 2020 e si concluderà il 23 maggio 2021. A sostituire le compagini retrocesse in Serie B della passata stagione, Brescia, Lecce e Spal, ci sono il Benevento, vincitore della Serie B 2019-2020, Crotone e Spezia, vincitore della finale play-off e per la prima volta in Serie A. Campione in carica, è per il nono anno di fila la Juventus, che parte ancora una volta favorita per le quote scudetto Serie A.

Quote scudetto 2021

Mai come in quest'edizione 2020/2021 la Serie A si preannuncia emozionante e combattuta. Le quote scudetto vedono come sempre favorita al primo posto la Juventus: la vittoria del decimo titolo consecutivo è quotata a 2,30. Marca stretto i bianconeri l'Inter di Antonio Conte: i nerazzurri arrivati a un solo punto di distanza nello scorso campionato, sono quotati a 3,00. Subito dopo nelle quote scudetto 2021 spicca l'Atalanta, formazione che nelle ultime stagioni ha impressionato per continuità, migliorando costantemente i propri risultati: la vittoria dello scudetto da parte della Dea è quotata a 4,00. Decisamente più staccate troviamo il Napoli a 14,00 e il Milan a 15,00. Ancora più alta la quota della Lazio di Simone Inzaghi, offerta a 31,00 volte la posta. Sempre meglio dei cugini della Roma, bancati a 50,00. Quote impossibili per la Fiorentina, proposta a 201,00, o per il Sassuolo a 301,00. Il resto delle quote vincente scudetto, come potete immaginare, sono ancora più alte: per chi volesse consultarle il consiglio è di recarsi nella sezione scommesse sportive di Eurobet.it dedicata alla Serie A, alla voce antepost.

Quote vittoria Scudetto Serie A: le novità

Un altro dato che potrebbe avere il suo peso relativo alle quote vittoria Scudetto Serie A è quello che riguarda le regioni più rappresentate. In questa stagione di Serie A, i territori regionali più presenti nel campionato di massima serie sono l'Emilia-Romagna (Bologna, Parma e Sassuolo), la Lombardia (Atalanta, Inter e Milan) e la Liguria (Genoa, Sampdoria e Spezia) con tre squadre ciascuna. Con due club a testa ci sono Lazio (Lazio e Roma), Campania (Benevento e Napoli) e Piemonte (Juventus e Torino). Infine vantano una formazione cadauna Calabria (Crotone), Friuli-Venezia Giulia (Udinese), Sardegna (Cagliari), Toscana (Fiorentina) e Veneto (Verona); in particolare la Liguria per la prima volta nella sua storia vedrà tre squadre nella massima serie.

Quote scudetto Serie A: le mosse di mercato

Guardiamo come si sono evolute le operazioni di mercato delle varie società durante il mercato estivo, tenendo conto anche per questa stagione sono state confermate un massimo di cinque sostituzioni, da effettuare utilizzando un massimo di tre interruzioni di gioco durante la disputa degli incontri, come accaduto con la ripresa della stagione precedente. Un fatto, questo, che esalta ancor più del normale l’importanza di avere una panchina lunga.

La Juventus, squadra che si è assicurata gli ultimi nove scudetti, ha cambiato ancora una volta pelle: via Maurizio Sarri con cui nonostante lo Scudetto vinto non è sbocciato l’amore, panchina all’esordiente assoluto Andrea Pirlo, nella speranza replichi i suoi successi da calciatore anche da tecnico. I volti nuovi della Vecchia Signora, grazie ai quali si sono abbassate le quote vincente campionato Serie A della Juve in questa stagione sono Dejan Kulusevski, acquistato dall’Atalanta lo scorso gennaio e lasciato in prestito fino alla fine della scorsa stagione al Parma, Alvaro Morata, per cui si tratta di un ritorno avendo già vestito la maglia della Juve in passato per due stagioni, e Federico Chiesa, strappato alla Fiorentina con un’operazione da 60 milioni. C’è poi Arthur, protagonista dello scambio con Pjanic, finito al Barcellona, e la scommessa McKennie, primo calciatore USA nella storia della Juve. Ceduti Matuidi e Higuain, accasatisi all’Inter Miami in MLS. Via anche Rugani e Douglas Costa, ceduti in prestito a Rennes e Bayern Monaco.

La più grossa concorrente della Juve in questo campionato è l’Inter: la compagine nerazzurra ha speso 40 milioni per comprare il laterale ispano-maghrebino Achraf Hakimi dal Real Madrid. Dalla Liga è arrivato anche Arturo Vidal, lasciato libero dal Barcellona e ricongiuntosi col suo mentore alla Juve, Antonio Conte. Altro rinforzo d'esperienza è Aleksandar Kolarov, prelevato per 1,5 milioni dalla Roma. Preso a titolo definitivo anche Alexis Sanchez, lasciato libero dal Manchester United, dopo aver passato in prestito ai nerazzurri lo scorso campionato. A fine mercato è stato tesserato anche Matteo Darmian, in prestito dal Parma. Via Dalbert (Rennes), Diego Godìn (al Cagliari dopo una sola stagione), Borja Valero (svincolato, tornato alla Fiorentina) e Joao Mario (tornato allo Sporting Lisbona). Una campagna acquisti che ha inevitabilmente rilanciato le quote vincente scudetto Serie A dell’Inter.

Dopo le due big con le quote vittoria scudetto più basse, occupiamoci delle possibili antagoniste. L'Atalanta di Gasperini dopo aver bissato il terzo posto dello scorso anno e la conseguente partecipazione alla Champions League, ha portato avanti una sessione di trasferimenti estiva molto ricca: a Bergamo sono arrivati a titolo definitivo Aleksey Miranchuk, fantasista russo della Lokomotiv Mosca, il promettente attaccante olandese Sam Lammers dal PSV. Oltre ad aver comprato definitivamente Mario Pasalic, la Dea ha ottenuto in prestito Cristian Romero dalla Juve e Cristiano Piccini dal Valencia. Da segnalare le cessioni di Castagne al Leicester e di Amadou Diallo al Manchester United, fruttate oltre 60 milioni di euro.

Il Napoli ha concentrato i propri sforzi principalmente sull’acquisto di un grande colpo in attacco: si tratta di Vitor Osimhen, nigeriano di 20 anni acquistato dal Lille per una cifra che comprensiva di bonus si aggira sugli 80 milioni di euro, il colpo più caro della storia del club. In prestito dal Chelsea, inoltre, è arrivato Tiemoué Bakayoko, che si ricongiunge a Gattuso dopo aver già giocato ai suoi ordini con la maglia del Milan.

Confermato in panchina il portoghese Paulo Fonseca, la Roma dopo una lunga trattativa è riuscita a portare Chris Smalling in giallorosso a titolo definitivo. Dalla Premier i capitolini hanno accolto anche l’esperto attaccante spagnolo Pedro, preso a parametro zero dal Chelsea. La colonia iberica si è arricchita con l’arrivo in prestito dal Real Madrid dell’attaccante Borja Majoral. Un altro arrivo importante è stato quello di Marash Kumbulla, acquistato per 30 milioni dal Verona.

Curiosità sullo scudetto - Quiz prova a indovinare         

Squadre vincitrici dello scudetto ultimi 20 anni  

Anno Squadra Vincitrice
2019-20   Juventus
2018-19 Juventus
2017-18 Juventus
2016-17 Juventus
2015-16 Juventus
2014-15 Juventus
2013-14 Juventus
2012-13 Juventus
2011-12 Juventus
2010-11 Milan
2009-10 Inter
2008-09 Inter
2007-08 Inter
2006-07 Inter
2005-06 Inter
2004-05 Non assegnato
2003-04 Milan
2002-03 Juventus
2001-02 Juventus
2000-01 Roma