Cos'è l'handicap nelle scommesse

Da qualche anno ormai gli amanti delle scommesse sportive possono giocare avvalendosi di un innumerevole varietà di scommesse sugli esiti di una manifestazione sportiva. Prendiamo il calcio: i tempi in cui si poteva giocare soltanto su 1, X e 2, sembrano ormai lontani anni luce. Oggi si può scommettere su una miriade di eventi che accadono all’interno di una partita, dalle giocate sul numero dei gol, ai calci d’angolo, alle espulsioni, scommesse sui parziali finali, sui marcatori, solo per nominarne alcune tipologie.

È chiaro che uno scommettitore alle prime armi può trovarsi in difficoltà di fronte a termini sconosciuti o a giocate di cui non conosce il funzionamento e proprio per questo motivo qui su Eurobet, avvalendoci anche dell’esperienza dei nostri scommettitori più affezionati, vi spieghiamo nel dettaglio l’universo delle scommesse sportive. Ad esempio una delle domande più frequenti tra coloro che ancora non conoscono bene il mondo del betting sportivo è: cosa vuol dire handicap nelle scommesse?

Se consultando i pronostici calcio vi siete trovati davanti a questa scelta al momento di compilare una schedina online senza sapere cosa sia una scommessa 1X2 con handicap, dovete sapere che questa tipologia di giocata è molto simile alle normali scommesse 1X2. Cosa cambia? La differenza sostanziale rispetto all’1X2 classico consiste nel fatto che alla squadra favorita viene assegnato un handicap, ad esempio di 1 gol (spesso viene indicato tra parentesi).

Il ricorso alle scommesse 1X2 con handicap è pensato per cercare di annullare lo svantaggio di una delle due squadre assegnando per l’appunto alla squadra favorita un handicap. Facciamo subito un esempio: se si giocasse Juventus-Brescia, la scelta più logica ma anche meno remunerativa poiché abbastanza scontata e dunque offerta con una quota molto bassa, sarebbe la vittoria dei bianconeri. Ed è qui che interviene l’handicap: se infatti andremo a cercare le quote vittoria Juventus con handicap (indicata con il segno 1H), infatti, ecco che la nostra quota sarà con certezza più alta rispetto al classico 1. Se l’handicap è di un solo gol (come abbiamo detto prima viene indicato tra parentesi), sarà come se la Juventus inizi la partita da una posizione di svantaggio di un gol. Dunque se la partita terminasse con il risultato di 1 a 0, considerando lo svantaggio virtuale dell’handicap è come se fosse finita 0-0. Va da sé che per vincere la nostra scommessa, la squadra di casa (in questo caso la Juve) dovrebbe vincere con almeno 2 gol di scarto.

Per il segno X con handicap si applica la stessa regola e dobbiamo fare una considerazione. Infatti giocando X (-1) con handicap significa che la squadra di casa parte con un gol di svantaggio. La nostra scommessa sul pareggio, dunque, risulterà vincente se e solo se la squadra di casa vincerà ma solo con un gol di scarto (1-0, 2-1, etc). Lo stesso dicasi qualora fosse la squadra in trasferta ad essere favorita: nel caso in cui decidessimo di optare per un 2H, pronosticando il segno 2 con handicap di 1 gol, vorrà dire che la squadra in trasferta dovrà vincere con 2 gol di scarto e così di conseguenza con le altre tipologie di scommesse con handicap. Per iniziare questa è la nostra prima panoramica di cosa significa handicap nelle scommesse di calcio, un tipo di puntata che potrebbe costituire una valida alternativa quando giocate sfruttando i pronostici Champions League e i pronostici Europa League, competizioni nelle cui fasi a eliminazione diretta i gol di scarto hanno una grande importanza ai fini del passaggio del turno.

Handicap scommesse spiegazione

Nel caso in cui foste ancora alla ricerca di una spiegazione sull’handicap scommesse, di seguito proveremo a spiegarvi ancora meglio il funzionamento di questo tipo di puntata. Avvalendoci della collaborazione degli scommettitori che giocano sulla nostra piattaforma possiamo definire l'Handicap nelle scommesse come un tipo di giocata che consiste nel cercare di andare al di là della predizione del semplice risultato. L’handicap, infatti, prevede che venga stabilita anche una differenza minima o certa di gol che caratterizzerà il risultato della partita. Il termine, nel contesto del gioco, deve le sue origini alla locuzione “hand in cap”, ovvero “mano nel cappello”, un gioco d’azzardo con monete, molto popolare in Inghilterra nel XVII secolo e che consisteva in una sorta di lotteria nella quale il vincitore veniva penalizzato.

Come avrete intuito, l'handicap scommesse ha una concezione abbastanza diversa rispetto alle puntate più classiche e viene prediletta soprattutto dagli scommettitori più esperti poiché prevede anzitempo uno studio approfondito dell’evento di turno prima che il giocatore si possa dire sicuro di voler tentare la fortuna in questo modo.

Oltre ad aver compreso il significato dell’handicap scommesse, si presuppone che lo scommettitore abbia ben chiara la differenza tecnica esistente tra le due formazioni che si affrontano nella partita che abbiamo scelto per la nostra puntata con handicap. In un gioco come il calcio solitamente le formazioni che occupano i primi posti in classifica sono anche quelle che realizzano il maggior numero di gol, perciò non è difficile immaginare che una squadra di vertice possa rifilare più di un gol di scarto ad una squadra di medio-bassa classifica. In tal senso assume una grande importanza il controllo delle statistiche delle varie squadre, con particolare attenzione al numero di reti realizzate e subite sia in casa sia fuori casa.

In conclusione, perché dovremmo scegliere di piazzare scommesse con handicap? Come è risaputo, nel betting sportivo quando si scommette su un dato particolarmente preciso, il coefficiente della vincita risulta più alto nelle quote a disposizione (è il caso dei risultati esatti, che possono moltiplicare anche per decine di volte la puntata con una sola giocata). Di conseguenza anche il solo indicare il distacco tra le due squadre sul tabellino, può consentire di ottenere vincite più sostanziose. Prendiamo il caso in cui una squadra di calcio la cui vittoria casalinga è quotata 1,85: giocando il successo di questa squadra con handicap di due gol di scarto la quota potrebbe arrivare anche intorno ai 3,40.

Va da sé che se si riesce a sfruttando bene questo metodo in più partite si possono realizzare anche vincite cospicue pur giocando pochi eventi. Le scommesse handicap, dunque, possono essere considerate un’ottima soluzione per aumentare la quota della semplice vittoria di una squadra che altrimenti avrebbe una quota molto bassa e che normalmente ci porterebbe a escludere quella partita dall’esito facilmente pronosticabile.