Come scegliere le partite su cui scommettere

Nei nostri articoli per capire meglio il mondo delle scommesse abbiamo spesso sottolineato come il mondo del betting sportivo sia radicalmente cambiato nel corso degli ultimi decenni. Con l'avvento dei centri scommesse e dei portali di scommesse online, infatti, gli appassionati di scommesse sportive si sono trovati al cospetto di una vera e propria rivoluzione. Quasi di colpo si è passati dal poter scegliere tra un numero limitato di eventi che racchiudevano partite di Serie A, Serie B e Serie C, alla possibilità di scommettere su campionati, coppe e manifestazioni internazionali provenienti da tutto il mondo con quote sempre aggiornate e vantaggiose. Un cambiamento che ha aperto a possibilità sconfinate per gli amanti delle scommesse: chiunque navighi su Eurobet oggi ha soltanto l'imbarazzo della scelta per trovare eventi di ogni sport e nazione su cui scommettere. Tutta questa possibilità di scelta, ad ogni modo, potrebbe addirittura creare confusione in qualcuno, per questo motivo abbiamo deciso di parlarvi di come scegliere le partite su cui scommettere.

L’abbondanza di partite e il conseguente imbarazzo della scelta è un problema che riguarda soprattutto gli scommettitori meno esperti. Come potranno confermarvi i nostri utenti più fedeli, infatti, lo scommettitore che può vantare già un certo grado d’esperienza non si troverà mai di fronte ad uno scenario simile poiché saprà già dove andare a parare al momento di compilare una schedina. Ad ogni modo, proprio perché anche gli scommettitori esperti un giorno sono stati dei novellini, vogliamo darvi delle dritte utili per restringere la ricerca di partite su cui scommettere.

Uno dei primi consigli che ci sentiamo di darvi è quello di scommettere su partite e campionati di cui avete conoscenza. Se di solito seguite le scommesse Serie A, le quote Premier League o le quote scommesse Liga, tralasciando gli altri campionati che si giocano in Europa, sarebbe alquanto inusuale se improvvisamente vi metteste a scommettere sulla Ekstraklasa (il campionato di calcio polacco di massima serie). Certo nulla vi vieterebbe di farlo ma, supponendo che non abbiate alcuna conoscenza del campionato in questione, la scelta delle partite da giocare potrebbe essere influenzata da fattori come le quote che vi sembrano più vantaggiose o al limite dalla simpatia per il nome di questa o quell’altra squadra. Senza divagare, per aumentare le proprie possibilità di vincita giocando scommesse sportive vi abbiamo già parlato di quanto sia importante lo studio dei campionati e delle statistiche delle singole squadre. Grazie a questa notevole quantità di informazioni, infatti, non si ha la garanzia di vincere ma si può fare del proprio meglio per prevedere l’esito di certe partite, ovviamente non senza l’ausilio di un pizzico di fortuna che non guasta mai. 

Come scegliere le partite da scommettere

Tra le soluzioni utili relativamente a come scegliere le partite da scommettere, molti dei nostri scommettitori più affezionati potrebbero menzionarvi la possibilità di assistere alle suddette partite. Solitamente è molto più facile avere un’idea di come potrebbe terminare una partita se si ha la possibilità di vedere giocare le squadre impegnate nel match. Per questo motivo potrebbe esservi molto utile disporre di un abbonamento alle pay-tv che trasmettono i match in diretta della maggior parte dei campionati, da quelli italiani di A, B e C, fino a quelli esteri e ai tornei internazionali. Per alcuni eventi del palinsesto di Eurobet è anche disponibile un servizio di live streaming. Attenzione però, quando vi consigliamo di guardare le partite in tv o in streaming vi raccomandiamo di farlo evitando siti pirata, prima di tutto perché ciò costituisce un reato perseguibile ai fini della legge e poi perché, nel caso in cui stiate giocando delle scommesse live, potreste avere brutte sorprese relativamente alla latenza.

Al netto della possibilità di assistere o meno alle partite su cui intendete scommettere, vi ricordiamo che uno degli aspetti principali per scegliere le migliori partite da scommettere è documentarsi. Cercare informazioni e statistiche non è più difficile come una volta: le possibilità del web sono infinite e volendo sarete in grado di ricavare tutti i dati utili a formulare i vostri pronostici. Oltre alle informazioni classiche come le classifiche, che hanno la loro importanza ma non sono da considerarsi automaticamente garanzia di pronostici sicuri (si pensi a tutte le volte in cui una squadra di bassa classifica, data per spacciata, gioca un tiro mancino a una squadra data per sicura vincente) potrete documentarvi relativamente alle squadre che sono in serie positiva da tante partite, passando per quelle che segnano o subiscono più gol, fino a quelle con il peggior grado di disciplina. Chiaramente, oltre alla facoltà di documentarvi, ha una sua importanza anche la conoscenza dei campionati: ogni torneo, infatti, ha le sue big, squadre che occupano stabilmente i primi posti da anni, mentre tutte le altre squadre sono potenziali outsider. Puntare sulla vittoria di una big contro una squadra che lotta per salvarsi generalmente può fruttare poco, ad ogni modo, se combinati con altri tipi di giocata, si possono ottenere ottime quote su cui giocare.

Tra le raccomandazioni che vi diamo, inoltre, c'è quella di non puntare su un numero eccessivamente elevato di match. Non bisogna necessariamente giocare su tante partite ma solo su quelle che secondo i vostri calcoli vi danno davvero possibilità di realizzare vincite. Motivo per cui quando ci si chiede come scegliere le partite sulle quali scommettere è bene ricordarsi di ragionare in ottica di qualità e non di quantità. Non bisogna lasciarsi distrarre dalla varietà del palinsesto che ogni giorno offre centinaia di partite. Per massimizzare le proprie possibilità di vittoria, come potranno garantirvi i tanti scommettitori che giocano sulla nostra piattaforma, è sempre bene fare una cernita di un numero di partite limitato alle quote che ritenete vantaggiose.