QUOTE SUL GIRO DEL DELFINATO

Giro del Delfinato

Il Giro del Delfinato (il cui nome originale in francese è Critérium du Dauphiné) è una corsa a tappe maschile di ciclismo su strada che si svolge con cadenza annuale nel Delfinato, provincia storica (corrispondente approssimativamente agli attuali dipartimenti dell'Isère, della Drôme e delle Hautes-Alpes) situata nel sud-est della Francia.

La competizione ha la durata di una settimana e viene organizzata generalmente tre settimane prima del Tour de France, costituendo un vero e proprio antipasto del più celebre tra i grandi giri maschili. Dal 2005 al 2008 il Giro del Delfinato ha fatto parte del calendario UCI ProTour, mentre dal 2009 in poi è considerata valida come gara del calendario mondiale UCI/UCI World Tour.

Le date della competizione per il 2019 sono: 9-16 Giugno

 

Giro del Delfinato: la storia della competizione

La nascita del Giro del Delfinato affonda le sue radici nell’immediato dopoguerra della Seconda Guerra Mondiale. All’epoca il ciclismo, così come la boxe, era uno degli sport più amati dalla gente in Francia, fu così che nel 1947, Georges Cazeneuve, membro del consiglio d'amministrazione del giornale Le Dauphiné Libéré, ebbe l’idea di fondare ed organizzare una nuova competizione ciclistica. Questa corsa assunse il nome di “Critérium du Dauphiné Libéré” e consisteva in una prova ciclistica a tappe attraverso la regione del Delfinato, da correre nel mese di giugno, poche settimane prima dell’inizio del Tour de France.

Poco più di una ventina d’anni più tardi, precisamente nel 1969 e nel 1970, la corsa fu momentaneamente rinominata “Circuit des Six Provinces”, tuttavia, riprese il consueto nome già dal 1971. Il fondatore del Giro del Delfinato, Georges Cazeneuve, rimase alla direzione della corsa fino al 1980 e nel frattempo creò un’altra competizione a tappe, la Sei giorni di Grenoble (prova di ciclismo su pista). A succedere al fondatore, fu Marcel Patouillard nel 1981, il quale a sua volta – dopo sette anni – fu succeduto da Thierry Cazeneuve, il nipote di Georges. A partire dal 2010, il direttore del Giro del Delfinato è l'ex ciclista professionista Bernard Thévenet.

Come detto in precedenza, dal 2005 al 2008, la gara ha fatto parte del calendario UCI ProTour, successivamente, nel 2009 è stata inserita nel calendario mondiale UCI. Dal 2011, infine, è parte del calendario dell'UCI World Tour. Nel 2010 la gara ha cambiato la sua denominazione originale: il gruppo editoriale proprietario del Dauphiné libéré, infatti, ha scelto di affidare l'organizzazione della competizione all'Amaury Sport Organisation, con la volontà di vendere a questa società il format della corsa. Non avendo più alcun vincolo con il quotidiano regionale, la gara ha così cambiato nome diventando semplicemente Critérium du Dauphiné (anziché Critérium du Dauphiné liberé).

Giro del Delfinato: curiosità, record e statistiche

Vista la natura particolare del percorso, costituito da tappe montuose, ascese di grandi colli e arrivi in salita, il Giro del Delfinato è considerato un'ottima prova di preparazione al Tour de France. Questa corsa a tappe è la sola ad essere stata vinta da tutti i vincitori di cinque Tour de France, Jacques Anquetil, Eddy Merckx, Bernard Hinault, Miguel Indurain e, prima della squalifica, Lance Armstrong (a seguito della quale la maggior parte dei suoi successi sono stati cancellati). Dieci ciclisti sono riusciti anche a centrare l’accoppiata Giro del Delfinato-Tour de France nello stesso anno: Louison Bobet nel 1955, Jacques Anquetil nel 1963, Eddy Merckx nel 1971, Luis Ocaña nel 1973, Bernard Thévenet nel 1975, Bernard Hinault nel 1979 e 1981, Miguel Indurain nel 1995, Lance Armstrong nel 2002 e 2003 (titoli revocati), Bradley Wiggins nel 2012 e Chris Froome nel 2013, 2015 e 2016.

Cinque corridori detengono in coabitazione il maggior numero di successi in questa corsa a tappe: Nello Lauredi (1950, 1951, 1954), Luis Ocaña (1970, 1972, 1973), Bernard Hinault (1977, 1979, 1981), Charly Mottet (1987, 1989, 1992) e Chris Froome (2013, 2015, 2016), unico ancora in attività e che dunque può puntare a prendersi il record assoluto. Il primo vincitore della storia del Giro del Delfinato nel 1947, invece, fu il polacco Edouard Klabinski.

Giro del Delfinato: i pronostici

Sono tantissimi gli appassionati di ciclismo che non vedono l’ora incominci anche quest’edizione del Critérium du Dauphiné, corsa da sempre considerata un attendibilissimo banco di prova per il Tour de France e può dunque essere utile per capire i rapporti di forza in vista della Grand Boucle anche in ottica di scommesse ciclismo. Per l’edizione numero 71 del Giro del Delfinato uno dei nomi più attesi è quello di Chris Froome. Il corridore britannico nel corso della sua carriera ha già trionfato tre volte in questa breve corsa che anticipa il Tour de France e se vincesse anche quest’anno potrebbe diventare il ciclista più vincente nella storia del Giro del Delfinato. Il favore dei pronostici, dunque, è tutto per il ciclista nato in Kenya ma che rappresenta la Gran Bretagna. A Froome, tuttavia, non mancheranno di certo dei rivali temibili tra cui vanno sicuramente menzionati il danese Jakob Fuglsang del Team Astana (già vincitore del Giro del Delfinato nel 2017), Romain Bardet del Team Ag2r.

La Mondiale, Daniel Martin (UAE Team Emirates), Richie Porte del Team Trek-Segafredo e Adam Yates del Team Mitchelton-Scott, tutti veterani di questa corsa. Per la vittoria finale, tuttavia, non si possono non tenere in conto anche Thibaut Pinot del Team Groupama-FDJ e il colombiano Nairo Quintana del Team Movistar.

La sfida per la classifica generale potrà contare anche su altri nomi di grande rilievo come quelli di Steven Kruijswijk (Jumbo-Visma), Mike Woods (Education First). Per le tappe, invece, i pretendenti più accreditati sembrano essere Sam Bennett (Bora-hansgrohe), Sonny Colbrelli (Bahrain-Merida), Nacer Bouhanni (Cofidis), Warren Barguil, André Greipel (Arkéa-Samsic), Magnus Cort (Astana), Wout van Aert (Jumbo-Visma), Alessandro De Marchi (CCC Team), Julian Alaphilippe e Philippe Gilbert (Deceuninck-QuickStep). Timide speranze anche per l’italiano Gianni Moscon del Team Ineos.

Giro del Delfinato 2019

Quella del 2019 sarà la 71a edizione nella storia del Giro del Delfinato. La competizione si svolgerà dal 9 al 16 giugno 2019, tra Francia e Svizzera articolandosi in 8 tappe con percorsi di montagna, collina e con una crono individuale. Alla competizione parteciperanno 22 team, 18 dei quali parte dell'UCI World Teams, più quattro wild card concesse a team appartenenti all'UCI Professional Continental. La copertura televisiva dell’evento in Italia è affidata a RaiSport.

 

Tappe Giro del Delfinato 2019

Il Giro del Delfinato 2019 si articolerà in 8 tappe che andremo ad elencare di seguito:

·         Domenica 9 Giugno – Tappa 1: Aurillac > Jussac (142 km – montagna media)

·         Lunedì 10 Giugno – Tappa 2: Mauriac > Craponne-sur-Arzon (180 km - collina)

·         Martedì 11 Giugno – Tappa 3: Le Puy-en-Velay > Riom (172 km - collina)

·         Mercoledì 12 Giugno – Tappa: – Roanne > Roanne (26,1 km – crono)

·         Giovedì 13 Giugno – Tappa 5: Boën-sur-Lignon > Voiron (201 km - collina)

·         Venerdì 14 Giugno – Tappa 6: Saint-Vulbas – Plaine de l’Ain > Saint-Michel-de-Maurienne (228 km – montagna media)

·         Sabato 15 Giugno – Tappa 7: Saint-Genix-les-Villages > Les Sept Laux-Pipay (133 km - montagna)

·         Domenica 16 Giugno – Tappa 8 – Cluses > Champéry (113,5 km – montagna media)

 

 Giro del Delfinato 2019: gli iscritti

Al 71° Giro del Delfinato parteciperanno i 22 team elencati di seguito:

1.       Team Dimension Data: Boasson Hagen (Nor), Cummings (Gbr)

2.       Team Sunweb: Fröhlinger (All), C.Pedersen (Dan)

3.       Bora-Hansgrohe: Bennett (Irl), Grossschartner (Aut), Buchmann, Schachmann (All)

4.       Mitchelton-Scott: A.Yates (Gbr), Impey (Afs)

5.       Bahrain-Merida: Colbrelli (Ita), Teuns (Bel)

6.       Deceuninck Quick Step: Alaphilippe (Fra), Gilbert (Bel), Hodeg (Col), Stybar (Rtc)

7.       Lotto-Soudal: Marczynski (Pol), Lambrecht (Bel)

8.       Wanty-Gobert Cycling Team: G.Martin (Fra), Eiking (Nor)

9.       Movistar Team: Quintana (Col), Erviti (Esp)

10.   EF Education First: Van Garderen (Usa), Woods (Can), Bettiol (Ita)

11.   Trek-Segafredo: Porte (Aus), Skujins (Let)

12.   AG2R La Mondiale: Bardet, Geniez (Fra), Naesen (Bel)

13.   Groupama-FDJ: Pinot, Gaudu, Molard (Fra), Reichenbach (Sui)

14.   Cofidis, Solutions Crédits: Bouhanni (Fra), Atapuma (Col)

15.   Team Arkea-Samsic: Barguil (Fra), Greipel (All)

16.   Vital Concept-B&B Hotels: Rolland, Pacher (Fra)

17.   Team Ineos: Froome (Gbr), Kwiatkowski (Pol), Moscon (Ita), Poels (Hol)

18.   UAE Team Emirates: Martin (Irl), Sutherland (Aus)

19.   Astana Pro Team: Fuglsang, Cort-Nielsen (Dan), G.Izagirre, I.Izagirre (Esp), Lutsenko (Kaz)

20.   Team Jumbo-Visma: Kruijswijk (Hol), Van Aert (Bel)

21.   CCC Team: De Marchi (Ita), Pauwels (Bel), Ten Dam (Hol)

22.   Team Katusha-Alpecin: Politt (All)