quote vincitore x factor

X Factor: quote e scommesse

Quote X Factor 14: scommetti sul vincitore di X Factor 2020

Trattandosi di un programma molto seguito e altamente coinvolgente, X Factor è uno show sul quale – oltre a votare da casa per contribuire a mandare avanti il proprio cantante o gruppo preferito – si può anche scommettere. Eurobet.it offre quote vantaggiose per coloro i quali sentono di aver individuato un ‘cavallo di razza’ tra i vari partecipanti. Al contrario degli avvenimenti sportivi, dove per scommettere e avere la possibilità di trarre profitto dalle proprie puntate, è necessario avere un minimo di conoscenza della disciplina in questione e degli atleti, in una competizione come X Factor ci si affida molto alle sensazioni che trasmette un artista. Le quote relative alle scommesse X Factor 2020 disponibili su Eurobet.it, al momento riguardano i concorrenti in gara e quale giudice si aggiudicherà la vittoria di questa edizione.

Al momento le quote X Factor pendono principalmente verso Hell Raton: la vittoria di un artista della scuderia del rapper sardo è quotata a 2,30. Subito dopo il giudice alla sua prima edizione di X Factor, i quotisti ritengono favorito un artista della scuderia di Emma Marrone, anche lei alla sua prima partecipazione nelle vesti di giudice del popolare talent musicale: il trionfo di un artista della squadra condotta dalla cantante salentina è quotato a 2,70. Più alta la quota per la vittoria di uno dei talenti seguiti da Manuel Agnelli, giudice giunto alla sua quarta edizione di X Factor: per le scommesse X Factor, il successo di uno dei cantanti seguiti dal frontman degli Afterhours è quotato a 6,00 volte la posta iniziale. Ancora più alta la quota per la vittoria di uno dei concorrenti seguiti da Mika (anch'egli alla sua quarta edizione da giudice del programma): la vittoria di un artista seguito dalla celebre pop-star britannica è proposta a 7,50.

X Factor 14

  • Data d’inizio: 17 settembre 2020
  • Data di conclusione: 17 dicembre 2020

 

La quattordicesima edizione di X Factor viene trasmessa su Sky Uno ed è la decima ad essere prodotta e trasmessa da Sky Italia. Il programma è condotto ancora una volta da Alessandro Cattelan, alla sua decima apparizione nelle vesti di “padrone di casa”. La composizione della giuria, come spesso accade, è radicalmente cambiata rispetto all’ultima edizione: gli autori del programma hanno richiamato due ex-giudici del talent show molto amati dal pubblico come Mika e Manuel Agnelli, ai quali sono stati affiancati Emma Marrone e il produttore discografico e rapper Hell Raton.

Selezioni, bootcamp e home visit sono stati replicati in differita il giorno seguente (il venerdì) su TV8. Quest’anno per la prima volta dal 2014 anche i live show vengono trasmessi in chiaro, sei giorni più tardi rispetto alla messa in onda del programma, sempre su TV8. La finale andrà in onda in diretta su entrambe le reti e su Cielo.

Mara Maionchi è incaricata di accompagnare nel loro percorso artistico cantanti e musicisti dai 25 anni in su (i cosiddetti over), Samuel segue i gruppi, Sfera Ebbasta ha le under donne (ragazze dai 16 ai 24 anni), mentre a Malika Ayane sono stati assegnati gli under uomini (16-24).

Quest'anno i pre-casting si sono svolti in una nuova modalità con l’invio di video registrati e si sono candidati in oltre 40mila. Dopo una prima selezione, i migliori hanno avuto la chance di esibirsi davanti ai giudici per le Auditions di X Factor 2020 nello storico Teatro 5 di Cinecittà. Lì i giudici hanno ascoltato i giovani artisti in provini diventati “one-to-one” e la mancanza del pubblico sembra aver favorito il ritorno a una dimensione più intima e profonda.

Per l'edizione 2020 per i concorrenti ci saranno tre fasi di selezione: si partirà con le Audizioni (che occuperanno le prime 3 puntate), dove per passare sarà necessario ottenere almeno tre sì; poi sarà il momento dei Bootcamp (diviso in 2 puntate) con il temuto momento delle sedie; e la nuova fase delle Last Call (che sostituisce gli Homevisit9, la puntata finale delle selezioni che diventerà l’ultima chance per poter entrare nel gruppo dei 12 protagonisti dei Live che si svolgeranno, in diretta, a partire dal 29 ottobre.

X factor: la storia

X Factor (traducibile letteralmente in lingua italiana come il “fattore x”, un’espressione che si riferisce a quel qualcosa di speciale che connota la personalità e il talento di un artista) è un celebre talent show musicale che va in onda su Sky. Il programma è la versione italiana del talent show di origine britannica The X Factor, un format televisivo ideato dal produttore televisivo (e giudice di The X Factor UK) Simon Cowell. In Italia il programma è molto popolare tra i giovani ma progressivamente ha saputo conquistare il pubblico in maniera trasversale, giungendo alla sua quattordicesima edizione nel 2020.

Le prime quattro edizioni dello show sono state trasmesse su Rai 2, mentre dal 2011 il programma è stato acquistato da Sky, la pay tv di proprietà di Rupert Murdoch e va in onda sul canale Sky Uno (Rai 2 ha dovuto rinunciarvi per via degli alti costi di produzione) ogni giovedì. Inoltre, le selezioni, i bootcamp, gli home visit e la finale vengono replicati in differita il giorno seguente, il venerdì, su TV8. La trasmissione integrale del programma, compresa dei live show, va in onda solo su Sky Uno.

Dal 2008 al 2010 il programma è stato condotto da Francesco Facchinetti (noto in passato come Dj Francesco) e a partire dal 2011 da Alessandro Cattelan. In seguito alla partecipazione a questo talent show hanno spiccato il volo diversi artisti (non necessariamente i vincitori) che oggi popolano le classifiche musicali italiane tra i quali spiccano i nomi di Giusy Ferreri, Marco Mengoni, Lorenzo Fragola, Francesca Michielin, Chiara Galiazzo, Michele Bravi e i Maneskin (soltanto per citare i più noti).

Dalla settima edizione il programma è prodotto solo da FremantleMedia Italia senza la collaborazione, come per gli anni precedenti, con Magnolia, la quale ha prodotto le puntate inerenti alle selezioni del programma.

X Factor: come si articola lo show

Ogni edizione di X Factor si svolge seguendo un preciso iter: si parte con delle selezioni iniziali aperte a tutti, per poi passare a dei casting sempre più selettivi, fino ad arrivare ai bootcamp e agli homevisit (oggi chiamati Last Call), ultimo step prima dei live.

I live sono la parte centrale dello show, poiché al termine del loro svolgimento, i concorrenti rimasti in gara partecipano alla finalissima. Vediamo nel dettaglio come si articolano gli appuntamenti della quattordicesima edizione:

  • Casting: Durante la prima fase di precasting, svolti in una nuova modalità con l’invio di video registrati, si sono candidati in circa 40mila.
  • Audizioni: questo momento costituisce la seconda fase dei casting dove il gioco si fa ancora più duro. Durante le audizioni gli aspiranti cantanti si esibiscono al cospetto dei quattro giudici e provano l’emozione di cantare di fronte al pubblico.

Le audizioni davanti ai quattro giudici del talent show si sono tenute a Torino il 16, 17, 18, 21 e 22 giugno presso il PalaAlpitour. A differenza delle scorse stagioni, in questa fase, i concorrenti che ricevono quattro sì dai giudici hanno la possibilità di accedere direttamente alla fase successiva, quella dei Bootcamp. Chi riceve tre sì passa comunque il turno ma deve passare dalla "scrematura" finale.

  • Bootcamp: si tratta della terza fase del programma, in cui le cose iniziano a farsi davvero serie per i concorrenti. Il giorno prima dell’inizio dei Bootcamp, i giudici si riuniscono per scegliere tra i concorrenti che hanno superato la fase delle Audizioni, i 48 artisti (12 per ogni categoria, under uomini, under donne, over, e gruppi) che potranno far parte dei Bootcamp. Questa fase del programma si svolge senza pubblico. A differenza degli altri anni, i giudici nel determinare la rosa degli artisti ad accedere ai Bootcamp hanno dovuto tener conto degli artisti fatti passare all'unanimità nel corso delle audizioni. A ciò è dovuta la presenza di 16 aspiranti concorrenti (anziché 12) nella categoria "under donna".

Inoltre, in questo momento dello show i giudici ancora non conoscono quale categoria sarà loro assegnata. Per individuare i primi 5 finalisti di ogni categoria viene utilizzato il metodo di selezione della "Sfida delle Cinque Sedie, dove ogni giudice ha a disposizione cinque slot per categoria. Dopo aver ascoltato il brano eseguito dal concorrente, il giudice dovrà decidere se l’artista merita una di quelle sedie (certificando la presenza del concorrente alle Homevisit) oppure se porre fine al suo percorso, eliminandolo dalla gara.

Qualora accada che le cinque sedie siano già tutte occupate ma debba ancora esibirsi un concorrente che si dimostri più talentuoso, il giudice della propria categoria può optare per l’eliminazione di un concorrente già seduto che a malincuore dovrà cedere il posto al nuovo arrivato. In tal modo si dà vita ad un processo di selezione che prevede anche l'intervento del pubblico con i giudizi dagli spalti sulle decisioni prese dai giudici.

Al termine delle due puntate di Bootcamp si conoscono i nomi dei 20 concorrenti (5 per ogni categoria) che sono stati ammessi alla Last Call.

  • Last call (ex Homevisit): questa è la quarta fase dei provini, quella che precede la diretta. Dall’edizione numero 14 si chiama Last Call e non più homevisit. Qui i concorrenti che sono riusciti a convincere i giudici durante i Bootcamp devono sostenere un'ultima audizione davanti al proprio giudice di categoria per convincerlo a promuoverli ai live. Al termine di questa prova sono scelti i 12 cantanti (3 per categoria) che andranno a comporre le squadre capitanate dai 4 giudici durante i live show.

X factor: Da oggi puoi scommettere anche sui live! tutte le migliori Quote vincitore di X Factor ti aspettano per le tue scommesse online su Eurobet.it