Scommesse Coppa America: le migliori quote sulla Copa America

La Coppa America (la cui denominazione originale è Copa América) è il campionato continentale di calcio per le nazionali affiliate alla CONMEBOL, la confederazione che raggruppa le nazionali di calcio sudamericane.

Non tutti sanno che la Coppa America è il più antico torneo calcistico per nazionali ancora attivo. La sua prima edizione si tenne nel 1916 in Argentina e fu inizialmente chiamata “Campeonato Sudamericano de Football”, per poi assumere la denominazione “Copa América” nel 1975.

Coppa America: cenni storici

L'idea di un torneo internazionale per le rappresentative nazionali sudamericane venne a Héctor Rivadavia Gómez, un dirigente uruguaiano che scelse come data della competizione il mese di luglio 1916, durante il quale ricorreva il centenario dell'indipendenza dell'Argentina. Il Campeonato Sudamericano de Football 1916 ebbe inizio il 2 luglio a Buenos Aires con la partita Uruguay-Cile, vinta dagli uruguagi per 4-0. Il primo gol in assoluto nella storia del torneo fu realizzato da José Piendibene. Alla fine l’Uruguay a laurearsi campione, curiosamente però, alla Celeste non fu assegnato alcun trofeo poiché la Coppa America fu creata soltanto nel 1917 da una gioielleria di Buenos Aires e messa in palio per la seconda edizione del Sudamericano, tenutasi in Uruguay.

Dal 1919 al 1927, il torneo si svolse con cadenza annuale, ma dopo 8 edizioni questa consuetudine si interruppe nel 1928 a causa del torneo olimpico di Amsterdam. Da quel momento (tranne per occasioni particolari) la manifestazione non si è più disputata con cadenza annuale. L’ultimo Sudamericano si giocò nel 1967, poi vi fu un periodo di pausa cher durò 8 anni. Con un congresso tenutosi a Bogotà il 17 marzo 1972 la Confederación Sudamericana de Futbol decise di organizzare una nuova edizione nel 1975, cambiando radicalmente la formula e il nome del torneo, utilizzando per la prima volta la denominazione Copa América. Fu abbandonata la consuetudine della sede fissa e le nazionali furono divise in tre gironi da 3 squadre ciascuno, con partite di andata e ritorno: le prime classificate e la selezione campione in carica si qualificavano alle semifinali.

Fu la prima occasione in cui parteciparono tutti e 10 i membri della CSF. Nel 1987 la Coppa tornò a essere organizzata in un solo paese. Nel 2016, in occasione del centenario della CONMEBOL, è stata organizzata un'edizione speciale della Coppa America (Copa América Centenario) negli Stati Uniti, alla quale presero parte anche 6 squadre della CONCACAF.

Coppa America 2019: quote e favoriti per la vittoria

Giocando in casa e potendo vantare una nazionale piena di stelle, la rappresentativa che secondo i bookmakers detiene il favore dei pronostici per la Coppa America 2019 è il Brasile: la Seleçao del c.t. Tite (che non avrà a disposizione Neymar per un brutto infortunio rimediato in una delle amichevoli di preparazione al torneo, contro il Qatar) su Eurobet.it viene offerta a 2,15 la posta iniziale. Subito dopo nelle preferenze dei quotisti si posiziona l’Argentina, seconda squadra più titolata nella storia della competizione, ma finalista perdente delle ultime due edizioni (entrambe le volte battuta dal Cile). La possibilità che Messi e compagni possano finalmente festeggiare il titolo (farlo in casa dei rivali brasiliani non avrebbe prezzo… ) è offerta a 4,50.

Alle spalle delle due grandi favorite per la vittoria della Coppa America, si piazzano Uruguay (8,00), Colombia (9,00) e Cile (12,00), con quote più o meno simili. Leggermente più staccato il Perù, quotato a 15,00. Minore fiducia da parte dei quotisti per ciò che concerne Paraguay (21,00) e Venezuela (23,00). Bolivia, Ecuador e Giappone vengono offerte a 31,00, mentre la squadra con la quota più alta e dunque con le minori probabilità di trionfare è il Qatar, bancato 71,00 volte la posta iniziale.

 

Copa América: record e curiosità

In 45 edizioni della Coppa America disputate fino ad oggi, sono otto le nazionali riuscite nell’impresa di vincere il trofeo. A vantare il maggior numero di successi è l'Uruguay con 15 trionfi. La Celeste è seguita dall’Argentina, vittoriosa in 14 edizioni, e dal Brasile protagonista di 8 affermazioni. Fuori dal podio ci sono Cile, Paraguay e Perù che hanno vinto 2 edizioni ciascuno, mentre Bolivia e Colombia ci sono riuscite soltanto una volta. Delle dieci storiche nazionali sudamericane solo Ecuador e Venezuela non hanno ancora vinto il titolo. L'Uruguay detiene un altro impressionante record, che è quello relativo al maggior numero di partecipazioni alla fase finale del torneo con 43 presenze su 45 edizioni.

La palma di giocatore che ha segnato più goal nella storia della Copa América è condivisa da un brasiliano e da un argentino: Zizinho e Norberto Méndez sono i due massimi capocannonieri di questo torneo con 17 rcentri a testa. Seguono l'uruguagio Severino Varela e il peruviano Lolo Fernandez con 15 reti a testa. Gli unici calciatori ancora in attività che possono sognare di avvicinarsi al podio sono il peruviano Paolo Guerrero e il cileno Eduardo Vargas entrambi a quota 11 reti e convocati dalle rispettive nazionali.

Recordman di presenze è il cileno Sergio Livingstone con 34 apparizioni in sette edizioni della coppa. Sul podio con lui ci sono il brasiliano Zizinho con 33 presenze è il boliviano Victor Ugarte con 30 presenze

Coppa America 2019: date, format, nazioni partecipanti

●         Inizio: 14 giugno 2019

●         Conclusione: 7 luglio 2019

La Copa América 2019 sarà la 46ª edizione del più importante torneo di calcio continentale per squadre nazionali maggiori maschili organizzato dalla CONMEBOL. Quest’anno la manifestazione verrà ospitata dal Brasile per la quinta volta nella sua storia. Il torneo inizierà il 14 giugno e si concluderà con la finale del 7 luglio. La nazionale che difenderà il titolo di campione in carica del torneo sarà il Cile, vincitore delle ultime due edizioni nel 2015 e nel 2016 (la Copa América Centenario, edizione speciale per i 100 anni della CONMEBOL). 

Sarà l’ultima edizione della Copa América a essere giocata negli anni dispari, perché, a partire dal 2020, il torneo si terrà nello stesso anno di competizioni simili come il campionato europeo. Il torneo si giocherà in sei stadi, dislocati in cinque città diverse: Salvador de Bahia, Rio de Janeiro, San Paolo, Belo Horizonte e Porto Alegre. A ospitare la partita inaugurale sarà lo Stadio Morumbi di San Paolo, mentre la finale si giocherà nel leggendario Maracanà di Rio de Janeiro.

Il format della Coppa prevede che il torneo sia suddiviso in quattro fasi: fase a gironi, quarti di finale, semifinali e finale. Nel corso della fase a gironi, le 12 squadre che partecipano al torneo sono divise in tre gruppi di quattro squadre ciascuno. La formula è quella del Girone all'italiana, in cui ogni squadra gioca una partita con tutte le squadre del girone.

Si qualificano ai quarti di finale le prime due classificate di ogni girone e le due migliori terze. Se alla fine della fase a gironi due o più squadre finiscono in parità con i punti, si applicano vengono applicati i seguenti criteri di spareggio:

●         miglior differenza reti in tutte le partite di gruppo.

●         più goal segnati in tutte le partite del girone.

●         se il pareggio è tra squadre dello stesso gruppo, si classifica la vincente dello scontro diretto.

●         se la parità persiste, si procede con il sorteggio effettuato da un delegato nominato dalla Commissione amministrativa del Conmebol

●         se il pareggio di punti avviene tra due squadre che giocano l'ultima partita del loro rispettivo gruppo e se la parità persiste dopo aver applicato i primi 3 criteri, procede a determinare uno spareggio, tramite calci di rigore.

Nei quarti, le squadre che hanno giocato nello stesso girone non possono incontrarsi. Gli scontri delle squadre nei quarti di finale e le seguenti fasi sono determinati in base al programma del torneo. È prevista anche una finale per il terzo posto.

Quarti di finale, semifinali, match per il terzo posto e finale si giocano a eliminazione diretta. Se una qualsiasi partita di queste fasi termina con un pareggio dopo i novanta minuti di tempo di gioco regolamentare, si va ai calci di rigore ad eccezione del gioco della finale, in cui in caso di eventuale parità, si giocano due tempi supplementari da 15 minuti. Se il punteggio rimane in parità, si va ai calci di rigore per determinare il campione.

All'edizione 2019 della Copa América parteciperanno tutte e dieci le squadre della CONMEBOL, più due nazionali provenienti dalla confederazione asiatica (AFC). Il numero definitivo di squadre per questa edizione è stato approvato lo scorso 4 maggio 2018, quando la CONMEBOL ha annunciato che il torneo sarebbe stato giocato con 12 squadre, lo stesso numero delle precedenti edizioni dal 1993 (esclusa la Copa América Centenario), con due nazionali AFC, il Giappone e il Qatar. Per i qatarioti si tratterrà dell’esordio in questa competizione mentre per il Giappone sarà la seconda apparizione dopo quella nel 1999.

Un’ulteriore curiosità sul torneo che inizierà il prossimo 14 giugno consiste nel fatto che sarà la prima edizione della Copa América in cui nessuna delle squadre invitate appartiene alla CONCACAF. Messico (nazionale che ha preso parte a tutte e dieci le edizioni dal 1993 al 2016) e Stati Uniti, inizialmente invitate, sono state costrette a declinare l’invito in virtù della concomitanza del torneo con la CONCACAF Gold Cup 2019.