quote scommesse internazionali tennis roma

Scommesse Internazionali Tennis Roma: le migliori quote

Internazionali Tennis di Roma: le quote

Con tutti i grandi nomi del tennis che saranno presenti al Foro Italico c’è soltanto l’imbarazzo della scelta per capire chi possa aggiudicarsi il torneo. Un aiuto decisivo potrebbe arrivare dalle quote Internazionali di Roma su Eurobet. Gli Internazionali d’Italia 2020 potranno infatti contare su dei partecipanti davvero eccezionali: visto che la kermesse romana sulla terra rossa vedrà partecipare 19 dei primi 20 tennisti al mondo, stando all’entry list diramata poco dopo la metà di agosto. Unico assente di rilievo sarà Roger Federer, operatosi al ginocchio destro all'inizio di giugno e il cui rientro è previsto per l'inizio del 2021. Chi non mancherà, invece, sono due big del calibro di Novak Djokovic e Rafael Nadal, rispettivamente numero 1 e numero 2 del ranking ATP. Il serbo sarà di ritorno dagli US Open, mentre il maiorchino, ha preferito non partecipare all'evento negli Stati Uniti, scegliendo di prepararsi al meglio per un torneo di cui è campione uscente e che ha già vinto in ben nove occasioni. Oltre ai mostri sacri del tennis, ci saranno anche altri validissimi protagonisti come Dominic Thiem, Daniil Medvedev, Stefanos Tsitsipas, Alexander Zverev, senza dimenticare gli italiani Matteo Berrettini e Fabio Fognini. Potrebbe esserci anche Salvo Caruso, ben disimpegnatosi allo US Open. Il cut-off del tabellone a 56 posti è al n.36 del norvegese Casper Ruud. A questi giocatori si aggiungeranno altre 4 wild cards, 8 special exempts (giocatori impegnati nelle fasi finali di altri tornei) e 8 provenienti dalle qualificazioni. Per consultare le quote Internazionali BNL ci si può collegare alla sezione scommesse tennis di Eurobet.it.

Di primo livello anche l'entry list del torneo femminile: la WTA ha svelato anche la lista delle partecipanti agli Internazionali d’Italia, torneo che quest'anno sarà un Premier 5. Se non dovessero verificarsi defezioni parteciperanno tutte le prime 20 giocatrici del ranking WTA, con un elenco esteso fino alla posizione numero 28. Il cut off è posizionato al numero 43, con la francese Kristina Mladenovic. Da accertare la presenza delle quattro top ten Karolina Pliskova, Sofia Kenin, Serena Williams e Naomi Osaka, impegnate negli US Open.

Internazionali di Roma 2020: gli ammessi al tabellone principale

Djokovic, Novak SRB 1

Nadal, Rafael ESP 2

Thiem, Dominic AUT 3

Medvedev, Daniil RUS 5

Tsitsipas, Stefanos GRE 6

Zverev, Alexander GER 7

Berrettini, Matteo ITA 8

Monfils, Gael FRA 9

Goffin, David BEL 10

Fognini, Fabio ITA 11

Bautista Agut, Roberto ESP 12

Schwartzman, Diego ARG 13

Rublev, Andrey RUS 14

Anderson, Kevin RSA 14

Khachanov, Karen RUS 15

Shapovalov, Denis CAN 16

Wawrinka, Stan SUI 17

Garin, Cristian CHI 18

Dimitrov, Grigor BUL 19

Auger-Aliassime, Felix CAN 20

Isner, John USA 21

Paire, Benoit FRA 22

Lajovic, Dusan SRB 23

Fritz, Taylor USA 24

Carreno Busta, Pablo ESP 25

de Minaur, Alex AUS 26

Basilashvili, Nikoloz GEO 27

Evans, Daniel GBR 28

Hurkacz, Hubert POL 29

Raonic, Milos CAN 30

Nishikori, Kei JPN 31

Krajinovic, Filip SRB 32

Coric, Borna CRO 33

Struff, Jan-Lennard GER 34

Pella, Guido ARG 35

Ruud, Casper NOR 36

Internazionali d’Italia 2020

Inizio: 14 settembre 2020
Finale: 21 settembre2020

Gli Internazionali di Tennis d'Italia BNL 2020 si svolgeranno come di consueto sui campi in cemento del Foro Italico a Roma. Originariamente in programma dall'11 al 17 maggio 2020, il torneo era stato inizialmente riprogrammato per il periodo compreso tra il 20 e il 26 settembre, una settimana prima dell'Open francese, ad ogni modo, l'ATP ha poi rivisto il suo calendario per via della cancellazione dell'Open di Madrid. Alla fine, dunque, si è deciso di programmare il torneo romano dal 14 al 21 settembre 2020. Quella del 2020 sarà la 77ª edizione dell'Open italiano, classificato come un evento Masters 1000, parte dell'ATP Tour 2020.

Per quanto riguarda la copertura mediatica del torneo maschile, gli incontri verranno trasmessi in diretta televisiva su Sky Sport, SuperTennis, invece, potrà trasmettere due quarti di finale, le semifinali e la finale. Naturalmente per gli abbonati Sky, le partite saranno visibili anche in diretta streaming sull’applicazione SkyGo.

Internazionali di Roma: record, curiosità e statistiche

Nella storia degli Internazionali di Roma il record del maggior numero di edizioni vinte appartiene a Rafa Nadal: il tennista spagnolo è riuscito a trionfare ben 9 volte nel torneo capitolino vincendo nel 2005, 2006, 2007, 2009, 2010, 2012, 2013, 2018 e 2019. Nadal detiene anche il maggior numero di vittorie consecutive con il trittico di successi messo a segno tra il 2005 e il 2007. Subito dopo Nadal si posiziona Novak Djokovic che nella Città Eterna ha trionfato quattro volte (2008, 2011, 2014 e 2015). Tra i partecipanti di quest’anno anche Alexander Zverev ha vinto nel 2017 e perso la finale dell’anno scorso, mentre Roger Federer a Roma ha perso quattro finali (2003, 2006, 2013 e 2015).

Per quanto riguarda le vittorie di tennisti italiani in questo torneo, vanno ricordate le vittorie nel singolare maschile di Emanuele Sertorio nel 1933, Giovanni Palmieri nel 1934, Fausto Gardini nel 1955, Nicola Pietrangeli nel 1957 e nel 1961 e Adriano Panatta nel 1976.

Internazionali d’Italia: la storia

Gli Internazionali di Roma (conosciuti anche come Internazionali BNL d’Italia per questioni di sponsor o Italian Open) sono il torneo di tennis più importante in ambito italiano in campo maschile e femminile. Numerosi esperti, appassionati e anche giocatori ritengono questo torneo il più importante appuntamento tennistico mondiale sulla terra rossa subito dopo gli Open di Francia. Il torneo di Roma fa parte del circuito ATP World Tour Masters 1000, che comprende i 9 tornei più prestigiosi dopo i 4 del Grande Slam.

Gli Internazionali di Roma con il Roland Garros, che segue, e il Masters 1000 di Montecarlo, che li precede, vanno a costituire il cosiddetto “Slam Rosso”, trattandosi di tre tornei su terra rossa in sequenza ritenuti i più importanti al mondo su questa superficie. In precedenza, esisteva un altro Masters su terra rossa, quello di Amburgo, rimpiazzato nel 2009 dal Master Series di Madrid che è stato collocato due settimane prima dell'inizio del Roland Garros.

Generalmente gli Internazionali di Roma si svolgono nella seconda settimana di maggio con la formula dell’evento combinato, che prevede lo svolgimento in contemporanea nella stessa settimana del torneo maschile e femminile. L’impianto che ospita il torneo è il Foro Italico, complesso sportivo che può contare 14 campi in terra rossa più 1 in erba sintetica davanti alla “Sala delle Armi”: il Campo Centrale, la Grand Stand Arena, lo Stadio Nicola Pietrangeli e altri 11 court secondari. A partire dall'edizione del 2002 il nome ufficiale del torneo, per ragioni legate alla sponsorizzazione, è: Internazionali BNL d'Italia.

La prima edizione degli Internazionali d’Italia, sia maschili che femminili, ebbe luogo nel 1930 sui campi in terra rossa del Tennis Club Milano di via Arimondi. A trionfare sull’italiano Uberto De Morpurgo fu il campione statunitense Bill Tiden. All’epoca la manifestazione fu voluta e organizzata dal conte Alberto Bonacossa, magnate e grande appassionato di sport. Il torneo maschile di tennis rimase per cinque edizioni a Milano poi, su ordine del governo fascista, nel 1935 fu trasferito al Foro Italico, dove a partire da quel momento è sempre rimasto, ad eccezione dell’edizione del 1961 che fu giocata a Torino per celebrare il Centenario dell’Unità d’Italia. Il torneo italiano dal 1936 al 1949 non fu giocato e la sua ripresa  si ebbe soltanto nel 1950. In seguito, allineandosi anche alle altre manifestazioni, il torneo divenne Open, cioè aperto anche ai professionisti, nel 1969.

Nel corso degli Anni ’80 il torneo romano visse una fase di declino coincisa con il gli scarsi risultati del tennis italiano, dopo la vittoria della Coppa Davis nel 1976. Gli Internazionali d’Italia vissero un momento di crisi in particolar modo relativamente alla partecipazione dei migliori tennisti e delle migliori tenniste. Il torneo maschile, tuttavia, cominciò a riacquistare prestigio già dal 1985, mentre quello femminile, sospeso nel 1986, fu riportato al Foro Italico nel 1987, quando ci fu il definitivo rilancio della manifestazione. Da quell’anno fino al 1999 le donne hanno giocato nella settimana precedente a quella nella quale erano protagonisti gli uomini, nel 2000 le date si invertirono, prima gli uomini e poi le donne, fino al 2010, infine dal 2011 non più due settimane con due tornei diversi ma una sola settimana con tutti e due i tornei.

Negli ultimi anni il torneo di Roma ha acquisito un prestigio sempre maggiore e ha registrato una crescita dal punto di vista infrastrutturale e del seguito da parte del pubblico che ogni anno presenzia sempre più numeroso nella suggestiva cornice del Foro Italico.