SCOMMESSE MONDIALI RUSSIA 2018

Storia dei Mondiali di Calcio

La prima edizione dei Mondiali di Calcio ebbe luogo nel 1930, grazie all'idea dell'allora Presidente FIFA Jules Rimet, a cui fu intitolata anche la famosa Coppa Rimet, oggi custodita dal Brasile in quanto, con la vittoria del Mondiale 1970, la nazionale di Pelè e Rivelino fu la prima ad aggiudicarsi tre campionati mondiali di calcio

Sin dalla sua prima edizione, fatta eccezione per le edizioni del 1942 e 1946 che non si tennero a causa della Seconda guerra mondiale, la competizione si svolge ogni 4 anni in un paese ospitante diverso, stabilito in precedenza dagli organi FIFA

Dal Maracanazo al Miracolo di Berna

L'edizione del '50 fu l'unica assegnata con un girone all'italiana tra le prime nazionali qualificate al primo turno dei rispettivi gironi e decretò la seconda vittoria di un mondiale da parte dell'Uruguay contro il favoritissimo Brasile. Lo scontro diretto fra le due squadre passò alla storia come Maracanazo. Nel '54 poi la vittoria della Germania in Svizzera, nel famoso Miracolo di Berna. Seguono due edizioni vinte dal Brasile e la vittoria casalinga dell'Inghilterra nel '66.

La nuova Coppa del Mondo

La prima nazionale ad aggiudicarsi la nuova Coppa del Mondo fu, in casa, la fortissima Germania dell'Ovest di Müller e Beckenbauer, che nella stessa edizione del Mondiale 1974 aveva perso contro i cugini della Germania dell'Est.

Pablito Rossi, Pertini, Bearzot e la vittoria del Mondiale 1982 

Sempre in casa vinse l'Argentina nel 1978, mentre nei mondiali di Spagna del 1982 fu la volta, finalmente, dell'Italia di Bearzot, che vinse il suo terzo campionato mondiale in finale contro la Germania per 3-1. Capocannoniere del Mondiale '82 fu Pablito Rossi, ma sono tante le immagini di quell'edizione che restano nell'immaginario degli italiani, come l'urlo liberatorio di Tardelli o la partita a scopone dell'allora Presidente della Repubblica Pertini sul volo di ritorno dalla Spagna con il CT ed alcuni componenti della squadra e la Coppa del Mondo appoggiata sul tavolino.

Baggio, Schillaci e le Notti Magiche di Italia '90

Seguirono il mondiale ad alta quota in Messico, vinto dall'Argentina di Maradona contro la Germania nel 1986 e la rivincita nelle "Notti Magiche" di Italia '90, quando la Germania degli interisti Breme, Matthaeus e Klinsmann ebbe la meglio sugli argentini in finale allo Stadio Olimpico di Roma. L'Italia di Baggio e Schillaci, tra le favorite alla vittoria del titolo in casa, fu eliminata in semifinale dalla squadra Albiceleste.

Anche USA '94 non fu fortunata per gli azzurri, che persero in finale ai calci di rigore contro il Brasile dei vari Bebeto, Romario, Dunga e Taffarel.

Nel frattempo in Francia si faceva largo una generazione di calciatori straordinari, fra i quali spiccavano i nomi di Zidane, Vieira e Henry, che portarono la loro nazionale alla vittoria del mondiale casalingo del 1998.

Il primo mondiale del nuovo millennio, di Corea del Sud e Giappone, fu anche la prima edizione disputata in un paese asiatico. Oltre che per la quinta vittoria del Brasile, il mondiale 2002 venne ricordato per una serie di sospette decisioni arbitrali, non da ultimo contro l'Italia.

Mondiale 2006: il cielo è Azzurro sopra Berlino

Come il 1982, il 2006 rimarrà sempre nei cuori degli italiani per la quarta vittoria di un mondiale di calcio da parte della Squadra Azzurra, questa volta in terra tedesca. La finale si disputò il 9 luglio a Berlino contro la Francia di Zidane, che si macchiò del bruttissimo gesto costatogli la prematura uscita dal campo di gioco e probabilmente decretò anche la sconfitta della propria squadra.

Il Mondiale 2010 in Sudafrica sancì la supremazia delle Furie Rosse spagnole di Xavi e Iniesta, che sconfissero una bella Olanda alla terza disfatta in finale della sua storia calcistica. Mentre quattro anni dopo, in Brasile, il Mondiale 2014 fu dominato da una Germania schiacciasassi, che in semifinale inflisse ai padroni di casa un umiliante 7-1 e batté l'Argentina di Leo Messi in finale per 1 a 0 con una rete ai tempi supplementari di Mario Götze.

Chi vincerà il Mondiale di Russia 2018? Ci puoi scommettere...!

Mondiale di Russia 2018

Il Campionato Mondiale di calcio del 2018 sarà il primo disputato in Russia.

La 21° edizione del campionato mondiale di calcio si terrà dal 14 giugno al 15 luglio 2018 e toccherà 11 città, tra cui la capitale, Mosca, che metterà a disposizione ben due stadi, tra cui lo stadio Luzhniki che ospiterà la finale.

Gli stadi di Russia 2018

Con due impianti sui 12 stadi complessivi, Mosca sarà dunque il cuore pulsante del Mondiale di Russia 2018. L’impianto più grande del mondiale, con una capienza di 81.000 spettatori sarà appunto lo stadio Luzhniki della capitale, mentre con 35.000 posti quello più piccolo è quello di Ekaterinenburg, che è anche la città più ad est di questa edizione.

L’altro stadio di Mosca è il Otkrytie Arena con una capienza di quasi 47.000 spettatori, mentre a San Pietroburgo si giocherà allo Zenit Arena, che ha una capienza di circa 70 mila posti. La città più a sud che ospita questo campionato mondiale è Sochi, nota ai più per aver ospitato i Giochi Olimpici invernali del 2014, con lo Stadio Olimpico Fist (47.659 posti).

Questo mondiale di calcio sarà anche il più ricco della storia: il montepremi complessivo erogato dalla FIFA è di 682 milioni di euro. Si registra, dunque, un +40% rispetto alla somma erogata per Brasile 2014. Alle squadre nazionali che partecipano alla fase finale del torneo andrà la maggior parte di questo imprto: nella fattispecie €345 milioni, rispetto ai €224 milioni di Germania 2006, i €300 milioni di Sudafrica 2010 e i €309 milioni del Brasile.

Le 32 nazionali del Mondiale di Russia 2018

Compresa la Russia, che in quanto nazione ospitante non è dovuta passare per le qualificazioni, sono 32 le squadre partecipanti al Mondiale 2018. La nazionale russa, che non attraversa un buon momento ed è in profonda crisi di risultati calcistici, non essendo arrivata nemmeno in semifinale alla Confederations Cup 2017, non essere dovuta passare per i gironi di qualificazione ai mondiali è un vero toccasana. I restanti 31 posti sono stati assegnati in questo modo: 13 sono i posti riservati all'Europa4 al Sudamerica, 3 al Centro e Nord America, 5 all'Africa, 4 all'Asia più 2 posti riservati alle vincitrici degli spareggi tra le migliori squadre non promosse di Asia e Sudamerica, contro quelle di Centro e Nord America e Oceania. 

Le teste di serie

Il 1° dicembre 2017 si sono tenuti i sorteggi che hanno deciso gli 8 gironi eliminatori del Mondiale 2018. Le nazionali teste di serie dei rispettivi gironi vengono determinate in base al ranking FIFA e in questa edizione saranno, insieme alla Russia padrona di casa, Germania, Brasile, Portogallo, Argentina, Belgio, Polonia e Francia.

 

Dettaglio dei gironi dei Mondiali 2018

Gruppo A: Russia (nazione ospitante), Arabia Saudita, Egitto, Uruguay

Gruppo B: Portogallo, Spagna, Marocco, Iran

Gruppo C: Francia, Australia, Perù, Danimarca

Gruppo D: Argentina, Islanda, Croazia, Nigeria

Gruppo E: Brasile, Svizzera, Costa Rica, Serbia

Gruppo F: Germania, Messico, Svezia, Corea del Sud

Gruppo G: Belgio, Panama, Tunisia, Inghilterra

Gruppo H: Polonia, Senegal, Colombia, Giappone

 

Vai alla Guida ai gironi di Russia 2018 sul nostro Blog dedicato ai Mondiali

 

Le date del mondiale di calcio 2018

La partita inaugurale dei Mondiali 2018, come da tradizione, vedrà in campo la nazionale ospitante, che affronterà l’Arabia Saudita il 14 giugno e la manifestazione si chiuderà il 15 luglio sempre allo stadio Luzhniki di Mosca.

 

Chi arriverà in finale al Mondiale di Russia 2018?

Scommettiamo?

Calendario Mondiali 2018

 

Fase a gironi

Giovedì 14 giugno
Russia - Arabia Saudita: 17:00CET, Mosca (Luzhniki)

Venerdì 15 giugno
Egitto - Uruguay: 14CET, Ekaterinburg 
Marocco - Iran: 17CET, San Pietroburgo
Portogallo - SPagna: 20CET, Sochi

Sabato 16 giugno
Francia - Australia: 12CET, Kazan 
Argentina - Islanda: 15CET, Mosca (Spartak) 
Perù - Danimarca: 18CET, Saransk 
Croazia - Nigeria: 21CET: Kaliningrad

Domenica 17 giugno
Costarica - Serbia: 14CET, Samara 
Germania - Messico: 17CET, Mosca (Luzhniki) 
Brasile - Svizzera: 20CET, Rostov

Lunedì 18 giugno
Svezia - Corea del Sud: 14CET, Nizhny Novograd 
Belgio - Panama: 17CET, Sochi 
Tunisia - Inghilterra: 20CET, Volgograd

Martedì 19 giugno
Polonia - Senegal: 14CET, Mosca (Spartak) 
Colombia -Giappone: 17CET, Saransk 
Russia - Egitto: 20CET, San Pietroburgo

Mercoledì 20 giugno
Portogallo - Marocco: 14CET, Mosca (Luzhniki) 
Uruguay - Arabia Saudita: 17CET, Rostov 
Iran - Spagna: 20CET, Kazan

Giovedì 21 giugno
Francia - Perù: 14CET, Ekaterinburg
Danimarca - Australia: 17CET, Samara
Argentina - Croazia: 20CET, Nizhny Novograd

Venerdì 22 giugno
Brasile - Costarica: 14CET, San Pietroburgo
Nigeria - Islanda: 17CET, Volgograd
Argentina - Croazia: 20CET, Kaliningrad

Sabato 23 giugno
Belgio - Tunisia: 14CET, Mosca (Spartak)
Germania - Svezia: 17CET, Sochi
Corea del Sud - Messico: 20CET, Rostov

Domenica 24 giugno
Inghilterra - Panama: 14CET, Nizhny Novograd
Giappone - Senegal: 17CET, Ekaterinburg
Polonia - Colombia: 20CET, Kazan

Vedi tutti i risultati e le statistiche del Mondiale di Russia 2018

Lunedì 25 giugno
Uruguay - Russia: 16CET, Samara
Arabia Saudita - Egitto: 16CET, Volgograd
Iran - Portogallo: 20CET, Saransk
Spagna - Marocco: 20CET, Kaliningrad

Martedì 26 giugno
Danimarca - Francia: 16CET, Mosca (Luzhniki)
Australia - Perù: 16CET, Sochi
Nigeria - Argentina: 20CET, San Pietroburgo
Croazia - Islanda: 20CET, Rostov

Mercoledì 27 giugno
Corea del Sud - Germania: 16CET, Kazan
Messico - Svezia: 16CET, Ekaterinburg
Serbia - Brasile: 20CET, Mosca (Spartak)
Svizzera - Costarica: 20CET, Nizhny Novograd

Giovedì 28 giugno
Giappone - Polonia: 16CET, Volgograd
Senegal - Colombia: 16CET, Samara
Inghilterra - Belgio: 20CET, Kaliningrad
Panama - Tunisia: 20CET, Saransk

Ottavi di finale

Sabato 30 giugno

1 – Vincente C - Seconda D: 16CET, Kazan
2 – Vincente A - Seconda B: 20CET, Sochi

Domenica 1° luglio
3 – Vincente B - Seconda A: 16CET, Mosca (Luzhniki)
4 – Vincente D - Seconda C: 20CET, Nizhny Novograd

Lunedì 2 luglio
5 – Vincente E - Seconda F: 16CET, Samara
6 – Vincente G - Seconda H: 20CET, Rostov

Martedì 3 luglio
7 – Vincente F - Seconda E: 16CET, San Pietroburgo
8 – Vincente H - Seconda G: 20CET, Mosca (Spartak)

Quarti di finale

Venerdì 6 luglio
QF1 – Vincente 2 - Vincente 1: 16CET, Nizhny Novograd
QF2 – Vincente 5 - Vincente 6: 20CET, Kazan

Sabato 7 luglio
QF3 – Vincente 7 - Vincente 8: 16CET, Samara
QF4 – Vincente 3 - Vincente 4: 20CET, Sochi

Semifinali

Martedì 10 luglio
SF1  – Vincente QF1 - Vincente QF2: 20CET, San Pietroburgo

Mercoledì 11 luglio
SF2 – Vincente QF4 - Vincente QF3: 20CET, Mosca (Luzhniki)

Finale terzo posto:

Sabato 14 luglio
Perdente SF1 - Perdente SF2: 16CET, San Pietroburgo

Finale Mondiale Russia 2018

Domenica 15 luglio
Vincente SF1 - Vincente SF2: 17CET, Mosca (Luzhniki)

Scopri le migliori quote scommesse Mondiali 2018 di Eurobet!

Il Mondiale di Russia 2018 è alle porte e le quote per le partite della fase a gironi sono già disponibili. Inoltre, puoi piazzare le tue scommesse mondiali sulle quote antepost di Eurobet, come Vincente Mondiali Russia 2018, Confederazione del Vincente Mondiale, Vincente Gruppo ecc.

Secondo te chi vincerà il Mondiale di Russia 2018? Scommetti ora!